mer 12 Set 2018 - 495 visite
Stampa

Spal, con Bondi nasce la prima squadra femminile

Presentata la nuova formazione iscritta al campionato di Eccellenza. Mattioli: "Progetto che vogliamo diventi perfetto"

di Davide Soattin 

Per il terzo anno consecutivo nella sua storia centenaria, la Spal rinnova il proprio impegno e la propria attenzione nei confronti del settore giovanile femminile. Dopo la crescita esponenziale messa a segno nelle passate stagioni infatti, complice un numero di iscritte che dal 2016 ad oggi hanno moltiplicato le loro richieste, nel primo pomeriggio di ieri, i biancazzurri hanno presentato la nascita del nuovo percorso legato alla prima squadra femminile: una vera e propria novità per tutto l’ambiente, simbolo di una società decisa a rimanere al passo con le altre della massima serie.

“Il nostro è un progetto tutto nuovo – ha affermato il responsabile del settore femminile biancazzurro Massimo Carrari – e abbiamo deciso di intraprenderlo con più di venticinque ragazze, tra cui molte provenienti dalla formazione femminile della New Team, che oggi non si dedica più a questo settore. Gli allenamenti sono cominciati da una settimana e per tutto l’anno lavoreremo e giocheremo in casa a Baura, campo in cui convoglieranno anche le nostre bimbe dell’U10, dell’U12, dell’U15 e forse anche dell’U17. Vogliamo vincere il campionato, dato che si accede alla professionistica Serie C nazionale, e per farlo ci siamo affidati ad uno staff tecnico esperto”.

Le ragazze biancazzurre difatti, che disputeranno il torneo di Eccellenza regionale, saranno allenate dall’esperienza di mister Mauro Morotti, affiancato dal vice allenatore Maria Chiara De Deo e dal preparatore dei portieri Lauro Bizzo. Uno staff tecnico che è piaciuto sin dal primo momento al presidente Mattioli, anch’egli entusiasta di questa nuova avventura e intenzionato a fissare già i primi obiettivi: “Quando prendiamo in mano qualcosa, cerchiamo di farlo in maniera perfetta. E’ un’opportunità che vogliamo portare avanti, soprattutto perché riguarda donne che hanno la stessa voglia di giocare degli uomini. Ho già avuto nella Giacomense la possibilità di confrontarmi con questo mondo per quattro anni e sono felice. Mi piacerebbe poter riuscire ad andare tra i professionisti, anche perché so che abbiamo un’ottima squadra. Si tratta di una scommessa, e come tale sapete che io sono sempre il primo a mettermi in gioco”.

Un’avventura, quella della prima squadra femminile Spal, che non si sarebbe realizzata però senza il prezioso contributo di Giuseppe Bondi, incoraggiatore di questa iniziativa con un contratto di tre anni che lo veste della carica di main sponsor: “Queste ragazze hanno una voglia ed un interesse incredibile nei confronti del gioco del calcio. Non ho mai visto una cosa del genere e mi hanno aperto ad un mondo che prima non conoscevo. Credo di aver fatto la cosa giusta, ora mi auguro che tutto possa andare per il meglio e che ci possano regalare tantissime soddisfazioni”.

Per le calciatrici biancazzurre, in attesa dell’esordio in campionato, il primo impegno ufficiale del nuovo corso sarà in programma già domenica 16 settembre quando, sul campo di Baura alle 16.30, affronteranno il Granamica nella prima giornata di Coppa Eccellenza.

 

 

 

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi