Ven 7 Set 2018 - 249 visite
Stampa

Incontro a Baura con “Ferrara Viva”

Il gruppo civico ha ascoltato i cittadini della frazione

Baura. Un’ulteriore tappa del gruppo civico “Ferrara Viva”, che raccoglie le difficoltà dei residenti delle numerose frazioni di Ferrara, ha toccato la frazione Baura. L’incontro ha avuto luogo presso la Casa Famiglia “il Fienile”, che ha gentilmente messo a disposizione i suoi spazi.

“Uno degli argomenti più caldi – commenta Michele Franchi, uno dei promotori di Ferrara Viva – è stata l’attuale mancanza di una linea Adsl. Gli intervenenti lamentano grandi disagi, specialmente le famiglie più giovani e le imprese: la lentezza dei collegamenti impedisce una navigazione fluida e un veloce scambio di dati: se parliamo di “isolamento” dei piccoli centri, anche questi aspetti diventano fondamentali per riuscire a superarlo. In passato furono organizzate raccolte firme tra i cittadini, la situazione tuttavia non sembra essersi sbloccata. Altro punto dolente è quello della sicurezza stradale: le auto sfrecciano per il paese, specialmente nelle vie Pontegradella e dell’Unione ad alta velocità, senza vi siano controlli o speedbox in grado di tutelare gli abitanti. La rotonda tra via Pontegradella e via D’Azeglio manca inoltre di illuminazione e di attraversamenti pedonali.”

“I cittadini intervenuti – prosegue il collega Federico Messina –chiedono interventi alle istituzioni anche per abbellire la frazione: nella piazza centrale l’asfalto si è riempito di buche, gli alberi mancano di interventi di potature e potrebbero essere installati giochi per i bambini, così come nel parchetto dietro alle poste nel borgo degli olivetani. Anche Via Pontegradella potrebbe essere abbellita con la piantumazione di alberi a fianco del canale, sistemando inoltre un guard rail a protezione delle auto. I canali che attraversano il paese sono poi particolarmente inquinati da liquami, con odori sgradevoli durante il periodo estivo. Altre segnalazioni hanno riguardato la necessità di un collegamento ciclabile con la frazione di Pontegradella, il posizionamento di un bidone aggiuntivo per lo sfalcio su Via Pontegradella, la verifica dell’illuminazione nel borgo degli olivetani -spesso non funzionante- ed una maggiore presenza sul territorio delle forze dell’ordine visti i recenti tentati furti”

“Le richieste degli intervenuti – conclude Messina –hanno riguardato per lo più piccoli interventi per cui non sono necessari costi esorbitanti. L’impressione generale è che si tratti di problemi già noti da tempo e già segnalati più volte alle istituzioni, senza tuttavia siano stati fatti particolari passi avanti. Il compito di Ferrara Viva sarà quindi quello di mantenere alta l’attenzione sulle piccole frazioni come Baura, affinché non si vengano a creare disparità tra i cittadini delle frazioni e quelli che vivono in centro”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi