gio 6 Set 2018 - 478 visite
Stampa

Lega e opposizioni razziste? Israele lo confuta

Nel delirium tremens finale della fu sinistra e cattosinistra ci mancava K.K. superstite comunista (anni fa neppure così fanatico) che senza neppure un minimo di autoironia (viste le sue iniziali di Cossiga e anni di piombo memoria) ha persino contestato il legittimo ultimo Festival del Tricolore con ospite la stessa Giorgia Meloni: secondo lui non andava autorizzato per un partito legittimamente in Parlamento per voto democratico degli elettori, vero esempio di disprezzo della democrazia stessa da parte degli ultimi comunisti!

Le coazioni a ripetere dopo la disfatta anche a Ferrara del PD ecc. dal 4 3 scorso e l’alleanza di governo Lega/5Stelle, rasentano ormai – come spesso abbiamo già scritto – parossismi che rivelano, come poi già mostra la storia stessa, la psicologia comunista, derive di natura parapsicotica che debordano dalla politica stessa.

I postcomunisti quando perdono o fiutano l’estinzione si difendono sempre con la magistratura o lo stadio finale (visto che per loro la politica non è una macchina sociale ma il senso reificato della Vita) di tale sindrome. E il copione sempre lo stesso in libera anche associazione qualunque argomento anche eventualmente off topic o clamorosamente . Prima o poi, secondo la genesi psichiatrica ci saranno probabili crash terminali.

A titoli di esempi quasi estremi, sempre dalle cronache o da social network si segnalano a livello poi micro un fumettista minore su Facebook, tale Emilio Bernach (speriamo non sia un pronipote del bravo climatologo ante litteram e storico mediatico dal nome Bernacca, semmai il fumettista – probabile allievo del solito Vauro – qualche bernoccolo tipo nuvoletta cartoon ovviamente se lo meriterebbe) scatenato in insulti gratuiti di razzismo e fascismo in una chat sul caso Cucchi.

Invece, a livello macropolitico le chiamate alle armi dei vari Saviano e altra intellighenzia giurassica contro Salvini, per non parlare dell’offensiva recente del solito PM politicizzato per la Nave Diciotti (il cronista sportivo Sandro Ciotti era più credibile nelle sue spettacolari radiocronache).

Ma esiste una volta per tutte una pistola fumante che confuta per sempre il supposto razzismo e naturalmente sempre fascismo (mai i media o pseudointellettuali “rossi” unidimensionali parlano di comunismo e stalinismo quando “percepiscono” venti totalitari, Urss e Paesi dell’Est ecc. per la “loro” storia non sono mai esistiti!).

I facili epiteti contro Lega e Salvini soprattutto sono sempre potenziati evocando, altra campagna fortemente in corso attualmente, le famose leggi razziali contro gli ebrei, infatti per gli antifascisti – neppure solo militanti proprio viventi (altrimenti che farebbero ogni giorno?) – Salvini sarebbe come quel Mussolini (anche il resto precedente del ventennio quasi non è mai esistito…!).

Ebbene visto che proprio il Governo italiano attuale Conte (ma fu così già con Berlusconi e l’antiberlusconismo) a forte anche trazione leghista (come noto Salvini, Ministro degli Interni) è il governo “europeo” più prossimo e amico di Israele, ovvero lo Stato ufficiale del popolo ebraico, che altro aggiungere?

Quando poi la fu sinistra (anche a Ferrara nonostante lo spot del MEIS) è notoriamente e da molti anni filopalestinese e quasi filo musulmana? Semplicemente folle, estrema coerenza dei postcomunisti dalle sinapsi fissate al 1945, qualsiasi accusa a Lega, Salvini e Governo italiano attuale di essere xenofobi: la contraddizione tra affermazioni della fu sinistra e la verità storica  politica della Lega rispetto al popolo ebraico e lo stato di Israele (ripetiamo solo per i duri di comprendonio come KK. E. Barnach, Saviano, Toscani e tutti i PD e pseudointellettuali) è invisibile, appunto, solo ai Re Nudi alla vigilia anche a Ferrara di una (metaforica) ghigliottina elettorale! Non li salverà neppure qualsiasi Gay o Afro pride alla ferrarese! (Oscar Wilde e Cassius Clay docet!).

Benito Guerrazzi

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi