ven 10 Ago 2018 - 1085 visite
Stampa

È morta la staffetta partigiana Iris

L'Anpi le dedica un Canto Navajo. Sabato i funerali a Tresigallo

Giovedì 9 agosto è venuta a mancare la staffetta partigiana Iris Pavani all’età di 96 anni. Nata il 9 settembre 1921 da papà Edelico e mamma Linda a Formigniana, apparteneva alla 35° brigata B. Rizzieri e prestò i suoi servizi dal 1° luglio del ’44 al 25 aprile del ’45 come staffetta di collegamento nella zona di Tresigallo e Jolanda di Savoia.

La partigiana viene ricordata con affetto dall’Anpi di Ferrara. “Ci ha lasciato Iris. In questi momenti le parole non servono ad alleviare il dolore – ammette il presidente provinciale Marco Ascanelli – ma questo canto lo voglio dedicare a tutti i suoi cari in questo triste giorno”:

Non restare a piangere sulla mia tomba.
Non sono lì, non dormo.
Sono mille venti che soffiano.
Sono la scintilla diamante sulla neve.
Sono la luce del sole sul grano maturo.
Sono la pioggerellina d’autunno.
Quando ti svegli nella quiete del mattino…
Sono le stelle che brillano la notte.
Non restare a piangere sulla mia tomba.
Non sono lì, non dormo.
(Canto Navajo)

Lascia le figlie, il genero, i nipoti, i pronipoti, il fratello, la sorella e tutti i parenti che ringraziano fin da ora quanti ne onoreranno la memoria. I funerali avranno luogo sabato 11 agosto partendo dall’ospedale di Tresigallo per la chiesa parrocchiale dove alle 15.30 sarà celebrata la messe per poi proseguire al cimitero locale.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi