gio 9 Ago 2018 - 97 visite
Stampa

Scuola: come riprendere al meglio la routine dopo le vacanze

Piccolo vademecum con i consigli più utili per riprendere la quotidianità e rendere meno traumatico il rientro sui banchi

Manca circa un mese alla ripresa della scuola e bambini e genitori sono alle prese con i preparativi per il rientro dalle vacanze estive. Durante l’estate, come è giusto che sia, le abitudini e gli orari sono stati stravolti da viaggi, gite al mare o montagna e anche tanto relax. Adesso è arrivato il momento di riprendere la routine scolastica e la parola d’ordine è gradualità e giocare d’anticipo.

Ecco un piccolo vademecum con i consigli più utili per riprendere la quotidianità e rendere meno traumatico il rientro a scuola.

1# Riprendere i ritmi sonno/veglia

Durante le vacanze gli orari sono sempre fuori controllo. I bambini molto spesso si svegliano tardi la mattina, mentre la sera rimangono in piedi ben oltre l’orario prefissato durante il periodo scolastico. In questi casi è importante riportare gli orari alla normalità in modo graduale, così la nuova routine sarà accettata dai bimbi senza fatica.

È bene, quindi, approfittare di questi ultimi giorni di vacanza per anticipare l’orario della sveglia un poco alla volta. Andare a letto un po’ prima la sera sarà una naturale conseguenza. Se durante le vacanze sono stati interrotti i rituali pre-nanna, è arrivato il momento di riprenderli.

2# Ripristinare le corrette abitudini alimentari

Gelati, leccornie varie e pasti consumati all’aperto hanno inevitabilmente sconvolto le corrette abitudini alimentari. Al mattino non deve mancare mai una sana colazione, seguita nella tarda mattinata da uno spuntino leggero. Anche gli orari dei pasti dovranno pian piano allinearsi con quelli che accompagnano la routine scolastica.

I pasti sono una buona occasione per parlare del rientro a scuola. Andiamo subito al prossimo punto per scoprire come fare.

3# Parlare ai bambini dei cambiamenti in arrivo

Il rientro a scuola per i bambini deve essere un momento gioioso e bisogna trasmettere loro questo messaggio. I genitori dovrebbero parlare con loro di tutto ciò che li aspetta: riabbracceranno i compagni di scuola, impareranno molte cose nuove e magari riprenderanno le amate attività sportive o l’apprendimento di uno strumento musicale.

Parlare con i bambini del rientro creerà in loro delle aspettative positive e affronteranno più volentieri il cambiamento della routine.

4# Prepararsi ad incontrare i compagni di scuola

Può essere una buona idea incontrare i compagni di scuola al parco giochi oppure anche a casa o in giardino per condividere giochi e risate. Il legame che lega i compagni, riaccenderà in loro la voglia di rivedersi anche a scuola. Sarà una bella occasione per passare del tempo all’aperto e approfittare del sole di queste ultime giornate d’estate.

5# L’atteggiamento positivo per il rientro a scuola

La cosa più importante è fare capire ai bambini che il rientro a scuola non è un fastidioso dovere o peggio ancora una punizione. Con il giusto atteggiamento positivo, i genitori devono trasmettere ai bambini la voglia di mettersi in gioco e dare il meglio di sé in tutte le attività scolastiche e ludiche che li attendono.

Per rendere il ritorno a scuola un momento speciale, i genitori possono anche preparare una sorpresa per i bambini. Basteranno anche dei piccoli oggetti di cancelleria allegri e colorati, oppure andare insieme in negozio a scegliere lo zaino e le scarpe più adatte, come l’intramontabile zaino Eastpak e le scarpe con “la scimmia più cool” firmate Drunknmunky, entrambi al momento in speciale promozione da Bruni Sport (per info: www.brunisport.it). I bimbi apprezzeranno molto questo semplice, ma efficace metodo per augurare loro “buon rientro”.

Messaggio pubbliredazionale
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi