Ven 27 Lug 2018 - 71 visite
Stampa

Quando Roby Guerra elogiò Marchionne

La poesia elettronica del futurista ferrarese del 2012 elogiava il manager

Il mondo, non solo  l’industria italiana piange la prematura scomparsa di Sergio Marchionne, manager Fiat…  dal 2014  scomparso come noto precocemente per complicazioni dopo un intervento chirurgico. Figura controversa per taluni (soprattutto certo sindacalismo) in ogni caso il suo ruolo rivoluzionario (risollevò la Fiat in grave crisi) e visionario è quasi ovunque riconosciuto anche oltreoceano, l’operazione Chyrsler  fu indubbiamente un grande successo elogiata anche da Obama, a suo tempo e apprezzata dalle maestranze americane.

Forse unico è un elogio anzitempo e fuor di spot attuale da parte di qualche artista o scrittore: è il caso del futurista ferrarese Roberto Guerra che nel lontano 2012  dedicò proprio a Marchionne  il suo lavoro di poesia elettronica (con basi sonore dell’autore stesso) The Mute Poem of the robots. Musica per Lavoratori – nel senso di robot appunto, un piccolo inno all’automobile del futuro e alla robotica in generale  (La Carmelina edizioni).

Si veda-ascolti  in merito la playlist video su youtube (canale futurguerra) questo il link https://www.youtube.com/watch?v=Obw7PWU64tA&list=PL25PdZy7lsgLEEnqxngoYim-yNMPvUx7z

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi