sab 14 Lug 2018 - 415 visite
Stampa

“È una moschea non un centro culturale”

Sit-in della Lega ad Ambrogio. Lodi: “Va chiusa”

Ambrogio. “È una moschea, non un centro culturale, e chiediamo di chiuderlo”. Per questo i rappresentanti della Lega, capeggiati dal segretario comunale di Ferrara Nicola Lodi, hanno fatto un breve sit-in ad Ambrogio, davanti all’ex bar Al Ponte, in zona Ponte Carina, dove da alcuni mesi sorge, formalmente almeno, un centro ricreativo affidato dall’associazione islamica Jolanda di Savoia onlus.

Secondo la Lega l’attività che viene svolta all’interno non è quella definita dalla richiesta di cambio di destinazione dell’immobile dato in concessione all’associazione, ma sarebbe quella tipica di una moschea. “Non ha i requisiti – dice Lodi – ed è in una zona dove non c’è controllo delle forze dell’ordine. Vogliamo anche sapere chi finanzia questa mosche, da dove vengono i fondi, chi sono le persone che pregano e vivono all’interno di questa struttura. Abbiamo già assistito in altre situazioni alla pericolosità di questi luoghi se non controllati”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi