Gio 5 Lug 2018 - 137 visite
Stampa

Attività fisica alla Coccinella Gialla, “trampolino di lancio per il futuro” 

Presentati i risultati del progetto finalizzato a percorsi motori per giovani adulti con disabilità 

di Serena Vezzani 

Cento. Sono stati presentati mercoledì presso il Csr Coccinella Gialla di Cento i risultati del progetto “Percorsi di attività fisica adattata per giovani adulti con disabilità congenite o acquisite”: finanziato dalla Regione e realizzato da Esercizio vita, con la collaborazione di Coccinella gialla, il Pilacà di Cento e il centro Perez di Ferrara, è finalizzato al miglioramento del benessere fisico, psichico e sociale della persona disabile.

Per 4 mesi, gli utenti sono stati infatti sottoposti a un’attività motoria controllata e supervisionata da professionisti, con un piano di lavoro personalizzato allo scopo di ottenere il miglior risultato rispetto alle condizioni oggettive di partenza: tenuti in considerazione dunque il grado di autonomia motoria, la percezione di limiti e potenzialità, eventuali fattori di rischio, indicazioni specifiche del medico curante e fattori ambientali.

Un progetto in via del tutto “sperimentale” ma orientato al mantenimento dell’autonomia, alla prevenzione di malattie cardiovascolari, allo sviluppo del ritmo, della coordinazione e dell’orientamento.

Test specifici di ingresso sono stati confrontati con i risultati ottenuti al termine del programma: su 32 soggetti reclutati, solo 4 hanno mollato il programma, mentre sui restanti 28 sono stati rilevati significativi progressi in tutti gli ambiti. Aumentata del 13,9% la capacità d’esercizio fisico, del 20,3% la forza degli arti inferiori, del 14,3% l’agilità, dell’8,6% l’equilibrio.

“Nel complesso – dichiara Luca Pomidori, rappresentante della cooperativa Esercizio Vita – l’iniziativa ha suscitato l’interesse e il gradimento di operatori e utenza, rivelandosi compatibile e utile nell’attività quotidiana. Salvo sporadici problemi organizzativi, abbiamo ottenuto un incremento dell’efficacia delle performance, e in futuro riproporremo il programma coinvolgendo anche familiari e operatori cargiver”.

Un progetto che sarà dunque il “primo trampolino di lancio” per altri percorsi simili, secondo la presidente di Anffas Cento Giordana Govoni e il direttore di Coccinella Gialla Michele Bronzino. “Anffas sarà sempre disponibile per interventi come questo, che vanno nella direzione di assicurare una vita dignitosa e maggior benessere”.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119

Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi