mar 3 Lug 2018 - 166 visite
Stampa

Tavolini di design, quali sono i migliori per il salotto?

Un salotto di tendenza non può essere considerato alla moda se non è impreziosito da un tavolino di design: sia esso in vetro o in legno, quadrato o rotondo, ciò che conta è che si faccia notare all’interno dell’ambiente. Non si sta parlando del classico tavolo e nemmeno del mobiletto su cui si appoggia il televisore, ma di un tavolino a sé stante, dotato di una propria ragion d’essere: un elemento di arredo unico che contribuisce a definire la personalità del soggiorno e a renderlo originale sotto tutti i punti di vista. I modelli disponibili in commercio sono così tanti che sarebbe impossibile elencarli tutti, da quelli grandi a quelli piccoli, da quelli alti a quelli bassi.

Un tocco di stile

I tavolini da salotto di design influenzano lo stile del contesto in cui vengono collocati ma possono svolgere anche una funzione pratica ben precisa: per esempio possono essere impiegati come tavolini da caffè, oppure essere sfruttati per appoggiare il telecomando della tv, o ancora per il posacenere. I modelli si differenziano tra loro anche in base ai materiali con cui sono realizzati: il metallo e la plastica, per esempio, sono sinonimo di longevità e sono capaci di resistere a lungo nel tempo.

Se nella maggior parte dei casi questi arredi indispensabili per la zona living sono costituiti unicamente da quattro gambe a sostegno di un piano orizzontale, per le soluzioni di design si può contare su molteplici varianti, per nulla banali e di sicuro alternative rispetto alle proposte originali. Gli interior designer nel corso degli anni si sono sbizzarriti e hanno approfittato della semplicità solo apparente dei tavolini per far sfogare il proprio estro e per lasciare briglia sciolta alla propria creatività. Anche Ikea è presente con il tavolo Burvik, che si caratterizza per la sua conformazione a dir poco speciale: questo tavolino, infatti, è dotato nella parte superiore di un manico di grandi dimensioni che fa in modo che lo si possa spostare con una mano sola nel modo più facile che si possa immaginare. Burvik è stato ideato da Mikeal Axelsson per mettere a disposizione di tutti un arredo utile e presente in ogni momento.

Le proposte più originali

Dalla funzionalità di Ikea si può passare, ovviamente, a proposte molto più originali: per esempio l’Acrylic Purple Table di Coming Soon New York, un tavolino quasi scultoreo che trae ispirazione dalle forme in voga negli anni Settanta. Si tratta di un pezzo unico che ha la capacità di valorizzare qualunque salotto e che si presta a molteplici utilizzi: il suo stile artistico, infatti, lo rende paragonabile a una scultura, che in quanto tale merita di essere messa in evidenza ed esibita a scopo decorativo; la sua forma concava, d’altro canto, fa sì che lo si possa utilizzare come un tradizionale porta oggetti.

Perché c’è bisogno di un tavolino di design nel soggiorno

Quando ci si dedica all’arredamento della zona living, la presenza di un tavolino di design è fondamentale per marcare l’importanza di coniugare lo stile con la funzionalità. Per quanto un elemento di questo tipo abbia dimensioni contenute rispetto a quelle di un tavolo da pranzo o di un divano, esso è comunque destinato ad attirare l’attenzione di chi viene accolto nel salotto. Proprio questo è il segreto del design: farsi notare, a volte anche attraverso soluzioni eccentriche, ma non rinunciare mai al bisogno di garantire funzionalità e praticità, per un arredamento che non subisca l’onta del passare del tempo e resti sempre evergreen.

Messaggio pubbliredazionale
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi