Mar 26 Giu 2018 - 347 visite
Stampa

Unione del Delta: Dolcetti chiede un incontro ai sindaci dei Comuni

Il capogruppo dell'opposizione sollecita una riunione: "Bisogna capire il futuro post fusioni e determinare un piano per la mobilità"

Codigoro. Claudio Dolcetti raduna tutta l’opposizione dell’Unione dei Comuni del Delta per elaborare un ordine del giorno e convocare un consiglio dell’Unione. Ad annunciarlo è lo stesso capogruppo dell’opposizione, che sente l’urgenza di  “capire il futuro dell’Unione alla luce delle nuove fusioni dei Comuni proposte: Mesola e Goro, Fiscaglia e Ostellato”.

Inoltre, nell’agenda del consiglio, Dolcetti inserisce anche il tema della mobilità, “su cui saranno importanti le risposte che i sindaci ci daranno”. Specie quando “sono passati due anni dalla visita dell’assessore Donini a Codigoro ma a parte qualche dichiarazione non si è visto ancora nulla, come avevamo ipotizzato”.

Da qui l’elenco dei problemi: “Il nostro fiume è ancora difficilmente navigabile per i problemi alla foce. La ferrovia è sempre la stessa e le strade assomigliano sempre più ad una gruviera. Aspettiamo il promesso ponte ciclabile a Volano”.

“Non meno importante sarà chiedere come sono stati spesi i soldi dell’Unione – aggiunge il capogruppo dell’opposizione -. Il Consiglio dell’Unione sarà un’occasione per raffrontarci con tutti i sindaci di Lagosanto, Codigoro Mesola, Fiscaglia e Goro, e una volta per tutte, capire se stanno lavorando per il territorio solo con dichiarazioni o anche con proposte concrete”.

Piccola aggiunta post amministrative: “Colgo l’occasione per complimentarmi con Manuela Sangiorgi, nuovo sindaco di Imola, e con Ezio Roi, molto conosciuto qui a Codigoro per il risultato ottenuto alle elezioni”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi