Mar 26 Giu 2018 - 388 visite
Stampa

Unione del Delta: Dolcetti chiede un incontro ai sindaci dei Comuni

Il capogruppo dell'opposizione sollecita una riunione: "Bisogna capire il futuro post fusioni e determinare un piano per la mobilità"

Codigoro. Claudio Dolcetti raduna tutta l’opposizione dell’Unione dei Comuni del Delta per elaborare un ordine del giorno e convocare un consiglio dell’Unione. Ad annunciarlo è lo stesso capogruppo dell’opposizione, che sente l’urgenza di  “capire il futuro dell’Unione alla luce delle nuove fusioni dei Comuni proposte: Mesola e Goro, Fiscaglia e Ostellato”.

Inoltre, nell’agenda del consiglio, Dolcetti inserisce anche il tema della mobilità, “su cui saranno importanti le risposte che i sindaci ci daranno”. Specie quando “sono passati due anni dalla visita dell’assessore Donini a Codigoro ma a parte qualche dichiarazione non si è visto ancora nulla, come avevamo ipotizzato”.

Da qui l’elenco dei problemi: “Il nostro fiume è ancora difficilmente navigabile per i problemi alla foce. La ferrovia è sempre la stessa e le strade assomigliano sempre più ad una gruviera. Aspettiamo il promesso ponte ciclabile a Volano”.

“Non meno importante sarà chiedere come sono stati spesi i soldi dell’Unione – aggiunge il capogruppo dell’opposizione -. Il Consiglio dell’Unione sarà un’occasione per raffrontarci con tutti i sindaci di Lagosanto, Codigoro Mesola, Fiscaglia e Goro, e una volta per tutte, capire se stanno lavorando per il territorio solo con dichiarazioni o anche con proposte concrete”.

Piccola aggiunta post amministrative: “Colgo l’occasione per complimentarmi con Manuela Sangiorgi, nuovo sindaco di Imola, e con Ezio Roi, molto conosciuto qui a Codigoro per il risultato ottenuto alle elezioni”.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119

Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi