Dom 24 Giu 2018 - 178 visite
Stampa

Cantiere alla Delizia di Benvignante, completamente fruibile dal 2020

A breve i lavori di messa in sicurezza sismica. Il castelletto rientra nei piani di restauro del Ducato Estense

di Giada Magnani 

Argenta. Entro metà luglio aprirà a Benvignante il cantiere di messa in sicurezza sismica della Delizia Estense. Affidato a una ditta di Assisi il costo dell’intervento è di 330.650 euro, di cui 249.375 a carico della Regione Emilia-Romagna, e i restanti 81.275 sono stanziati dal Comune di Argenta.

Il lavoro interessa il consolidamento della struttura, muri, travi, chiusura di canne fumarie, tesatura di catene. Particolare cura e attenzioni sono riservate alla torre centrale, e alle merlature, maggiormente colpite dagli eventi tellurici.

Il termine è previsto prima della stagione invernale. Ma già questa settimana verrà consegnato all’impresa assegnataria, che ha vinto l’appalto, il progetto esecutivo e le necessarie autorizzazioni per l’avvio delle operazioni.

Intanto, ad inizio 2020, il castelletto, datato fine 1500, dovrebbe divenire completamente fruibile al pubblico, accessibile ai turisti, che al momento possono visitare solo un’ala, il loggione, alcune stanze e l’annesso giardino recentemente recuperato dal suo precedente uso agricolo.

L’antico maniero, un monumento di importante valenza architettonica medievale ferrarese, rientra infatti nei piani di restauro messi a punto dal piano del Ministero dei Beni Storico-Culturali denominato “Ducato Estense”. In questo ambito il Comune di Argenta si è candidato per ottenere un milione di euro circa che servirà a finanziare il progetto.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi