Mer 6 Giu 2018 - 245 visite
Stampa

Un’estate tra Grattacielo e “Govoni” per imparare l’italiano

I corsi per bambini e ragazzi dai 6 ai 16 anni di origine straniera avranno inizio il 2 luglio e finirano il 10 agosto

di Giulia Luce Garofalo

La “Scuola Estiva” di italiano per bambini e ragazzi dai 6 ai 16 anni di origine straniera giunge alle sua X edizione.

“Questa – spiega l’assessora alla Sanità e ai Servizi per la Persona Chiara Sapigni – è una tappa molto importante che dimostra come l’Amministrazione comunale e i partner vogliano dare continuità a questa esperienza nata dieci anni fa. La scuola estiva è una proposta educativa voluta dal Comune con l’associazione Viale K onlus e realizzata in stretta collaborazione con l’istituto comprensivo “C.Govoni”. Contribuiscono inoltre l’associazione Anolf-Ferrara, il Rotary Club Ferrara Est, l’associazione Auser e Agire Sociale”.

I corsi sono suddivisi per età e livello di conoscenza della lingua italiana e seguono una programmazione differenziata che tiene conto delle diverse abilità e conoscenze. “Ho sempre vissuto il pieno svolgimento della scuola – continua Alessia Milazzo, responsabile Viale K -, il nostro scopo, lo scopo della scuola, è quello di colmare le lacune di questi ragazzi. Non siamo solo persone che vogliono insegnare l’italiano, ma il nostro lavoro è anche quello di essere dei veri e proprio educatori. Ci sarà inoltre un test iniziale per poter vedere le conoscenze dei ragazzi e un test finale dove si potranno notare i miglioramenti”.

“La “Scuola Estiva” – interviene Laura Lepore, integrazione scolastica – è un progetto che è nato nel 2009 raccogliendo solo 22 ragazzi, e nel corso degli anni si è arrivati ad un numero di 80-90 ragazzi, a volte anche 100 provenienti da 20 paesi diversi. Riuscire a imparare gli italiano, o a migliorarlo, può aiutare l’integrazione dei ragazzi e ad affermare la loro identità”.

I corsi avranno inizio lunedì 2 luglio e finiranno venerdì 10 agosto. Dopo una breve pausa nella settimana di Ferragosto le lezioni ricominceranno il 20 agosto e termineranno il 5 settembre. Le sedi presso cui si svolgeranno le lezioni e i laboratori saranno la scuola primaria “C. Govoni” e le sale del Grattacielo.

“Vorrei mettere in evidenza – interviene Cristina Corazzari, assessora alla Pubblica Istruzione – il fatto che il lavoro educativo è un lavoro lungo, non possiamo aspettarci di avere frutti nell’immediato, ma questa scuola fa anche gran lavoro di integrazione. La scuola estiva aiuta quei ragazzi che sono arrivati da poco nel nostro Paese, e che quindi non conoscono bene l’italiano, ad integrarsi maggiormente a scuola e a ridurre lo svantaggio nel loro primo ingresso nella scuola italiana. Mentre, per i ragazzi che frequentano già delle scuole, risulta un’ottima esperienza per migliorare la lingua”.

“L’8 settembre faremo una grande festa, sicuramente nelle sale del Grattacielo – conclude Alessia Milazzo – dove i ragazzi riceveranno l’attestato di partecipazione”.

Le iscrizioni sono già aperte dall’1 giugno e resteranno aperte fino al 22 giugno presso la scuola “Govoni”. Sarà possibile iscriversi il martedì dalle 15 alle 18 e mercoledì giovedì e venerdì dalle 8.30 alle ore 11.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi