Mar 22 Mag 2018 - 732 visite
Stampa

La Medicina Legale e la valutazione del danno

L'intervento del professor Martini del Poliambulatorio Quisisana

La Medicina Legale è la disciplina medica che si occupa dell’applicazione delle conoscenze mediche al diritto, contribuendo nei processi di elaborazione, di interpretazione e – anche – di applicazione di precetti di natura giuridica, che riguardano la tutela della vita e l’integrità psico-fisica della persona.

L’attività del medico legale presuppone una preparazione specialistica, mediante la quale è identificata la natura e l’entità del danno alla persona, per giungere ad una quantificazione, utilizzata da un avvocato, da una Compagnia di Assicurazioni etc., che – con l’ausilio del medico-legale – tramutano il danno in una chiave economica, che ne esprime il valore.

Presso il Poliambulatorio dell’Ospedale privato Quisisana è possibile richiedere un appuntamento con lo specialista medico legale, che può assicurare un’equa valutazione del danno psico-fisico.

La valutazione del danno può essere eseguita dal medico legale in molte circostanze, anche se la più frequente – per la quale viene consultato – è l’articolato ambito della responsabilità civile, ovvero danni alla salute causati per colpa di terzi, di qualsiasi natura, in cui il cittadino si vede leso nel proprio diritto alla salute: le conseguenze di un incidente stradale, danni subiti a causa di scarsa manutenzione del manto stradale e/o dei marciapiedi, per il morso di un cane, per aggressioni in varie circostanze, ma – in ogni caso – allorquando il danno è causato da atti contrari alle disposizioni di legge, che possono dare adito a richieste di risarcimento, anche nel corso di procedimenti giudiziari.

Dunque, il medico legale non è solo la figura professionale che si occupa (come rappresentato abitualmente in alcune note serie televisive, soprattutto americane) di morti violente, eseguendo autopsie e utilizzando tecnologie complesse per essere di ausilio alle indagini giudiziarie. Il campo di azione – anzi, soprattutto negli ultimi decenni e nei paesi europei – è in realtà molto più ampio.

L’attività medico-legale – dunque – si occupa della tutela dei diritti della salute del cittadino, laddove la lesione del diritto implica conseguenze su un piano civilistico (pertanto economico), oppure penalistico, ovvero laddove si deve perseguire chi ha commesso un reato, causando un danno psico-fisico.

La competenza medico legale si allarga anche supportando il cittadino nella sfera della previdenza e delle assicurazioni sociali, quindi a causa di malattie professionali o infortuni sul lavoro, oppure nelle sfere di competenza dell’invalidità civile e dell’invalidità pensionabile.

Nondimeno, infine, il medico legale è il professionista competente per valutare il danno psico-fisico a persone titolari di una polizza infortuni, o di una polizza malattia, che richiedono l’intervento dello specialista per ottenere un corretto indennizzo da una Compagnia di Assicurazione.

Prof. Dott. Mauro Martini, Specialista in medicina legale e delle assicurazioni specialista in ematologia clinica

NEL VIDEO L’INTERVISTA-INTERVENTO SUL TEMA DEL PROF. DOTT MAURO MARTINI DI QUISISANA, SPECIALISTA IN MEDICINA LEGALE E DELLE ASSICURAZIONI, SPECIALISTA IN EMATOLOGIA CLINICA

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Notizia offerta da Quisisana

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi