sab 28 Apr 2018 - 91 visite
Stampa

Lavoro stagionali nel turismo, i consigli di Ascom a Lido Estensi

Nell'incontro sono state fornite informazioni e soluzioni agli imprenditori del territorio

Lido Estensi. Attenzione quotidiana e crescente al mondo delle imprese e rispondere nel contempo alle esigenze di sviluppo occupazionale:  si è svolto ieri (27 aprile) nella cornice del Logonovo Hotel al Lido degli Estensi l’appuntamento per presentare le opportunità di inserimento lavorativo in ambito stagionale in particolare nel settore del turismo (e non solo).

Un appuntamento promosso da Ascom Confcommercio Ferrara: “Cerchiamo sempre sempre in modo più attento di essere vicino alle imprese la stagione balneare può essere una grande opportunità di un primo quanto  importante approccio al mondo del lavoro. Dobbiamo affrontare con decisione il tema del lavoro stagionale e in questa direzione rinforzare le sinergie con gli istituti alberghieri del nostro territorio”, così Gianfranco Vitali presidente di Ascom Comacchio.

Tra le figure professionali più richieste quelle legate al settore della ristorazione (cuochi, pizzaioli, barman) e dell’alberghiero in una fase di inizio stagione che mostra più che incoraggianti segnali per l’inserimento lavorativo stagionale.

A seguire gli interventi tecnici coordinati dalla responsabile dell’Ufficio Lavoro e Paghe di Ascom, Roberta Mori: “Il concetto è che all’approssimarsi della stagione balneare e turistica non esiste una soluzione unica e standard, ma al contrario esistono diverse opportunità (dal lavoro a chiamata al part time stagionale) che vanno realizzate e disegnate tenendo conto delle esigenze di flessibilità imprenditoriali e nell’ovvio rispetto delle tutele del lavoratore. Siamo qui per costruire insieme i percorsi”.

L’occasione è stata soprattutto per affrontare strumenti digitali e web di ultima generazione per la gestione del personale in particolare tramite internet (il portale Bussola del Lavoro) che permette con pochi e semplici click di potere, ad esempio, gestire le procedure per il cedolino paghe dando nel contempo al datore di lavoro l’opportunità di poter considerare tutte le situazioni relative. O ancora di rilevare le presenze del personale (Temponweb) o ancora di monitorare in modo continuo (l’applicazione si chiama Corint) i costi del personale stesso a consuntivo e rispetto al budget complessivo.

Un pomeriggio che ha riscosso particolare attenzione tra gli imprenditori intervenuti affrontando il tema dell’apprendistato professionalizzante: “Un istituto – ha ricordato Barbara Gumieri, direttrice di Iscom Ferrara, ente formativo di Ascom – che permette da un lato di rispondere alle esigenze di picchi di lavoro stagionale dall’altro rappresenta per il lavoratore – per i giovani in particolare – uno strumento significativo a doppia valenza: prendere concretamente contatto con il mondo del lavoro e avere una forte possibilità formativa”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi