Sab 28 Apr 2018 - 63 visite
Stampa

Torna il Ri-orto al Centro sociale l’Acquedotto

In questo nuovo appuntamento Fermenti propone come tema quello dei germogli

Oggi, sabato 28 aprile, questa volta al Centro sociale Acquedotto di Ferrara (corso Isonzo 42), torna Ri-orto, workshop di Fermenti: l’orto e le erbe spontanee che insegna tutti i trucchi per coltivare frutta e verdure di stagione. Semina e raccolto, giardinaggio fai da te, le erbe aromatiche dal campo al piatto: dopo il ciclo di laboratori teorico-pratici, Fermenti si propone di scambiare saperi, sapori, idee e abilità lavorative legate al giardinaggio e all’agricivismo.

Tema di questo appuntamento saranno i germogli e il loro antico uso in cucina e non solo, che consiste nel mettere ammollo cereali, legumi e semi oleaginosi. Si tratta di una pratica descritta dall’Ayurveda già millenni prima di Cristo. E se l’acqua è il segnale della vita e attiva il processo che dal seme porta alla pianta, che significato ha per il gusto e per la nostra salute? È il momento di scoprirlo con Ri-orto.

Le ricette presentate, infatti, sono tutte inedite e dedicate ai germogli. Particolare enfasi verrà data a piatti di facile e lunga conservazione fuori frigo e fuori freezer, o che si possono impiegare come gustosi complementi per valorizzare preparazioni base della nostra tradizione. Il laboratorio si terrà dalle ore 9 alle ore 17 al Centro aociale Acquedotto. A chiudere la serie di workshop saranno le erbe aromatiche, dal campo al piatto con sperimentazioni il 12 maggio dalle ore 9 alle ore 17 a Wunderkammer.

Per informazioni e iscrizioni contattare la curatrice, Annalisa Malerba, scrivendo ad annalisa.malerba@gmail.com o telefonando al numero 340.7275918.

Il progetto Fermenti, sviluppato con il contributo della regione Emilia-Romagna nell’ambito del bando 2017 LR14/08 e il patrocinio del comune di Ferrara, è un progetto di Basso Profilo a cura di Annalisa Malerba, contadina, forager, scrittrice e traduttrice oltre che consulente e docente nel settore cucina e ristorazione. Teatro degli incontri sarà Palazzo Savonuzzi, da cinque anni sede del consorzio Wunderkammer, attivatore e presidio di un processo di rigenerazione urbana della darsena cittadina e del quartiere Giardino.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi