lun 16 Apr 2018 - 1966 visite
Stampa

La Spal resiste all’urto della Fiorentina, al ‘Franchi’ è 0-0

Partita di grande sostanza dei biancoazzurri nonostante la moltitudine di infortuni

(foto di Alessandro Castaldi)

di Andrea Mainardi

Riesce alla fine lo scherzetto di mister Semplici nei confronti della ‘sua’ Fiorentina. I biancoazzurri infatti bloccano gli avversari in una partita a reti bianche sfruttando anche l’energia delle seconde linee che non hanno fatto rimpiangere i titolari. Punto insperato e preziosissimo questo per la Spal che continua nella sua serie di risultati utili consecutivi, e dovrà prepararsi a fare bottino pieno contro il Chievo Verona nel prossimo turno infrasettimanale

Centrocampo decimato per mister Semplici che sceglie Vitale in mediana e non Schiavon, per rimpiazzare Kurtic. Sorpresa anche in attacco dove dal primo minuto gioca Floccari e non Paloschi.

Parte forte la Fiorentina soprattutto dal centrodestra grazie alle iniziative di Chiesa che non si fa scrupoli a puntare più volte Costa. I primi minuti infatti sono un monologo viola con Saponara che si fa vedere dalle parti di Meret con un destro centrale prima e con un destro secco da centro area. In entrambe le occasioni il portiere biancoazzurro risponde presente.

Inaspettatamente un episodio scuote però subito il ‘Franchi’: da una rimessa in fase d’attacco la palla giunge a Felipe in area che viene steso da Pezzella. Dopo un attimo di esitazione Orsato accorda il rigore ma il Var interviene e ribalta la decisione, giudicato fortuito il contatto tra i due giocatori. Sulla ripartenza ancora Chiesa aggancia benissimo un pallone in profondità e tanta di servire Simeone che per un soffio non arriva all’appuntamento con il gol.

Dopo i primi venti minuti giocati ai cento all’ora i ritmi calano ma è sempre la Fiorentina a fare la partita. La Spal si limita a difendere con ordine ed a farsi vedere in avanti con una punizione dalla trequarti di Viviani, che la difesa viola allontana con qualche apprensione. Al 26’ ancora Saponara pericoloso, il centrocampista aggancia in area un suggerimento dalla destra e scocca un tiro che sibila vicino all’incrocio dei pali.

La Spal risponde poco dopo con Lazzari il cui cross è allontanato da Vitor Hugo che per poco non beffa Sportiello. Nei biancoazzurri emerge la buona prestazione di Vitale, coraggioso ed ordinato in entrambe le fasi di gioco. Semplici inoltre tiene molto bloccato Costa sulla sinistra cercando di limitare le incursioni di Chiesa, sull’altra corsia nel frattempo Lazzari sembra crescere col passare dei minuti.

Passata la mezz’ora la Fiorentina costruisce la sua migliore occasione fino ad ora con Biraghi liberato al tiro sulla sinistra. Meret ci mette una pezza con un ottimo riflesso salvando la Spal. Ancora il giovane portiere protagonista al 41’ con una bellissima parata sul tiro di Chiesa dopo la palla banalmente persa al limite dell’area da Viviani. La ‘viola’ continua a far male sull’asse Chiesa-Simeone ma il ‘Cholito’ ancora una volta è un pizzico in ritardo sul bellissimo assist volante dell’altro figlio d’arte. Il primo tempo termina dopo due minuti recupero e con la Spal in attacco ma il punteggio rimane fissato sullo 0-0.

Ad inizio ripresa Semplici inserisce Mattiello al posto di Costa, non al meglio fisicamente e nei primi minuti non si registrano occasioni degne di nota, a conferma di come la gara rimanga abbastanza bloccata. Al 55’ è il turno di Paloschi che entra al posto di un Floccari poco incisivo oggi, due minuti dopo Everton serve Antenucci defilato ma a tu per tu con Sportiello. Il suo tentativo di assist in area non trova però nessun compagno pronto a segnare a porta sguarnita e la grande occasione sfuma.

In questa fase è comunque la Spal a fare la partita, con i biancoazzurri che hanno giovato degli ingressi di Paloschi e Mattiello mentre la Fiorentina appare decisamente in calo. Pioli allora prova ad inserire forze fresche in avanti con Falcinelli ed Eysserc al posto di Simeone e Saponara. Proprio il francese si rende pericoloso con un diagonale strozzato deviato da Meret in angolo, sugli sviluppi del calcio da fermo svetta poi Pezzella senza inquadrare lo specchio della porta.

Subito dopo ancora Eysseric e Chiesa tentano di rendersi pericolosi senza inquadrare la porta di Meret, la sfortuna si abbatte poi sulla Spal perché Mattiello va ko a causa di una botta al piede e Schiavon prende il suo posto. Al 71’ i biancoazzurri riescono comunque a confezionare una grande occasione con il cross di Lazzari sul quale arriva Vitale che non colpisce bene il pallone sprecando una ghiotta opportunità. Stesso discorso per Viviani poco dopo che sbaglia a servire Antenucci a sinistra non approfittando di un due contro tre molto favorevole. A rammaricarsi è anche la viola al 76’, Falcinelli protegge bene palla in area e libera Biraghi al tiro tutto solo ma l’esterno spedisce alle stelle il pallone per la disperazione degli spettatori fiorentini.

Entrati negli ultimi dieci minuti, la Spal sembra averne di più con un Paloschi in grande forma che mette in mostra anche un inedito repertorio di colpi di tacco. All’82’ Sportiello respinge male una punizione di Viviani ma sulla respinta Felipe non riesce a coordinarsi al meglio colpendo in malo modo il pallone. La partita rimane apertissima alle ripartenze soprattutto, in una di queste Chiesa lancia Gil Dias che punta Schiavon ed impegna Meret che si salva col piede in calcio d’angolo. Il portoghese all’89’ approfitta di un’incomprensione tra Felipe e Schiavon per accentrarsi e tirare, Meret è battuto ma la palla esce di pochissimo alla sua sinistra graziando ancora una volta la Spal. Lo stesso fa Pezzella poco dopo calciando malamente di prima intenzione dopo che Chiesa aveva lasciato sul posto Lazzari.

Non ci sono altre occasioni ed il match termina a reti bianche con la Spal che continua nel suo filotto di risultati utili consecutivi ed interrompe la serie di vittorie della ‘viola’ guadagnando un punto molto pesante sul Crotone.

Fiorentina – Spal 0-0
Marcatori:

Fiorentina (4-3-3): Sportiello, Biraghi (dal 79’ Gil Dias), Vitor Hugo, Pezzella, Milenkovic, Veretout, Dabo, Benassi, Saponara (dal 64’ Eysseric), Chiesa, Simeone (dal 64’ Falcinelli). Allenatore: Stefano Pioli.
A disposizione: Dragowski, Cerofolini, Gil Dias, Bruno Gaspar, Hristov, Olivera, Cristoforo.

Spal (3-5-2): Meret, Cionek, Vicari, Felipe, Lazzari, Everton Luiz, Viviani, Vitale, Costa, dal 45’ Mattiello (dal 71’ Schiavon), Floccari (dal 55’ Paloschi), Antenucci. Allenatore: Leonardo Semplici

A disposizione: Gomis, Marchegiani, Vaisanen, Konate, Salamon, Bonazzoli, Esposito.

Ammoniti: Saponara 24’ (F), Everton Luiz 43’ (S), Vitale 67’ (S), Vitor Hugo 81’ (F).
Espulsi:

Arbitro: Orsato di Schio.
Assistenti: Di Vuolo – Gori.
Quarto uomo: Nasca.
VAR e AVAR: Pasqua – Passeri.

Spettatori: 29.651.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi