Ven 16 Feb 2018 - 63 visite
Stampa

Comunione e Liberazione ricorda don Giussani

Messa di suffragio celebrata dall'arcivescovo Perego a 13 anni dalla scomparsa

Sabato 17 febbraio alle 18.30 presso la chiesa di Santa Chiara in corso Giovecca 177 la comunità di Comunione e Liberazione di Ferrara ricorderà il 13° anniversario della morte di don Luigi Giussani. Durante la messa di suffragio, che sarà celebrata dall’arcivescovo Giancarlo Perego, si ricorderà anche il 35° anniversario del riconoscimento pontificio della Fraternità di Comunione e Liberazione.

La celebrazione avrà la seguente intenzione: “Nell’anno del Sinodo dei Giovani chiediamo al Signore di vivere l’intensità di passione educativa per le nuove generazioni che sempre ha animato il pensiero e l’opera di don Giussani”. Don Giussani affermava: “Il cristianesimo non è nato per fondare una religione, è nato come passione per l’uomo. L’amore all’uomo, la venerazione per l’uomo, la tenerezza per l’uomo, la passione per l’uomo, la stima assoluta per l’uomo”.

Salendo quei tre gradini del liceo Berchet in cui avrebbe insegnato religione, raccontava di essersi detto: “Che vengo qui a fare? Io vengo a dare a questi ragazzi la possibilità che conoscano quello che io ho conosciuto; perché io devo aver conosciuto, sentito le ragioni e loro no? Poi, la libertà segnerà la strada come vorrà”. Oggi il carisma di don Luigi Giussani è ancora vivo ed è, per giovani e adulti, una strada per vivere le dimensioni caratterizzanti l’esperienza del cristiano: la cultura, la carità e la missione.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi