Sab 4 Nov 2017 - 124 visite
Stampa

Sconti sulla Tari per i negozi del centro e delle piccole frazioni

Rimborsi sulla tassa rifiuti per commercio di vicinato e pubblici esercizi

Cento. Incentivare le attività commerciali del centro storico e delle piccole frazioni. Questo è l’obiettivo del progetto definito dalla giunta comunale, che prevede la concessione di contributi a rimborso del pagamento della tariffa rifiuti (Tari) 2017. Destinatari ne sono le attività di somministrazione di alimenti e bevande e commercio al dettaglio del centro cittadino e dei più piccoli abitati del territorio, così da sostenerle e incentivarle.

«Il commercio di vicinato e i pubblici esercizi – spiega il vicesindaco Simone Maccaferri – stanno vivendo un momento particolarmente delicato e abbiamo voluto dare un segnale di attenzione nei loro confronti, soprattutto in vista del sopraggiungere delle festività natalizie. Lo abbiamo fatto puntando a raggiungere quelle tipologie di attività il cui costo della tariffa dei rifiuti è più consistente: gli esercizi pubblici e i negozi di generi alimentari».

Un impegno su due livelli. «Abbiamo posto attenzione verso il centro storico, perché da qui bisogna partire usando ogni mezzo per contrastare la perdurante crisi economica. Al tempo stesso, abbiamo voluto focalizzare la nostra attenzione sul commercio di vicinato delle frazioni più piccole, dove i negozi di alimentari rappresentano spesso un presidio anche sociale, in particolare per la popolazione più anziana e fragile».

Questo il provvedimento nel dettaglio. Per la categoria 22, ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie, pub, la categoria 24, bar, caffè, pasticceria, la categoria 25, supermercato, pane e pasta, macelleria, salumi e formaggi, generi alimentari, e la categoria 26, plurilicenze alimentari e/o miste, del centro storico di Cento sono previste agevolazioni Tari pari al 25% della fattura dell’ultimo quadrimestre 2017.

Per la categoria 25, supermercato, pane e pasta, macelleria, salumi e formaggi, generi alimentari, e la categoria 26, plurilicenze alimentari e/o miste, delle piccole frazioni con popolazione residente inferiore a 2000 abitanti, Bevilacqua, Pilastrello, Buonacompra, Alberone e Reno Centese, saranno attivate agevolazioni Tari pari al 100% della fattura dell’ultimo quadrimestre 2017.

La prossima settimana sarà pubblicato uno specifico bando. L’ammissione al contributo dei richiedenti in possesso dei requisiti avverrà secondo l’ordine cronologico di arrivo dell’istanza. L’agevolazione sarà riconosciuta come contributo a rimborso, successivamente all’avvenuto pagamento dell’ultima fattura quadrimestrale relativa all’anno 2017, e liquidata nel 2018.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119

Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi