Ven 15 Set 2017 - 150 visite
Stampa

Boldrini: “test Brca grande conquista della medicina”

La deputata Pd presenzia alla conferenza di presentazione del test per la prevenzione del tumore ovarico

«Il riconoscimento scientifico del test genetico oncologico Brca per individuare la familiarità di tumore al seno e ovarico c’è stata. E’ una grande conquista della medicina cosiddetta predittiva, che consente di attuare una prevenzione mirata. Per questo, come donna e parlamentare, confermo il mio impegno per una corretta diffusione e introduzione del test a livello nazionale. In Emilia Romagna c’è, e ne sono orgogliosa, bisogna però allargare alle altre regioni».

Così Paola Boldrini, deputata Pd e membro della Commissione Affari Sociali e Sanità, ha presenziato ieri – giovedì – alla conferenza di presentazione, alla Sala Nassirya di Palazzo Madama, del test Brca per il carcinoma ovarico e della mammella.

Secondo Boldrini bisogna ora spingere per una massima divulgazione, anche sul nostro territorio, pur rimarcando che «in Emilia Romagna è già disponibile».

Martedì aveva presenziato, insieme al sottosegretario alla Salute, Davide Faraone, al convegno ‘Il reinserimento lavorativo e sociale delle donne operate al seno’, patrocinato dalla Camera, in cui era stato presentato un report – dati Ausl di Bologna, in collaborazione con Associazione Onconauti – – sulla necessità, per le donne che hanno subito un intervento, di attuare una riabilitazione  basata sulla necessità di migliorare l’efficienza fisica e ritrovare la propria identità.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi