Ven 2 Giu 2017 - 141 visite
Stampa

Studenti e genitori a lezione di educazione stradale

Concluso il progetto 'Amici della strada' a Cento e frazioni

Cento. Lunedì 29, nell’aula magna delle medie di Renazzo, e martedì 30 maggio, alla primaria di Penzale, si è tenuta la fase conclusiva del progetto di educazione stradale ‘Amici della strada’, rivolto agli alunni delle scuole primarie degli istituti comprensivi 3 e 4 e degli istituti comprensivi 1 e 2.

Il programma di incontri con la Polizia Municipale si è svolto nei plessi scolastici di Cento e delle frazioni, con obiettivi e programmi specifici sia teorici in classe, sia pratici sulla strada o nel cortile scolastico. La sola conoscenza teorica delle norme non è infatti sufficiente, ma deve essere associata a fare acquisire agli studenti la consapevolezza necessaria ad osservarle.

Grazie alla partecipazione di varie istituzioni è stato possibile dare continuità a questo progetto, in corso già da diversi anni: Amministrazione comunale, dirigenti scolastici, in particolare le insegnanti referenti dei singoli istituti comprensivi, per il n. 1 Nadia Lanzoni, per il n. 2 Elisabetta Gabrielli, per il n. 3 Mila Marangoni e per il n. 4 Annarosa Scagliarini. La Croce Rossa Italiana ha garantito l’assistenza sanitaria durante le prove pratiche in bicicletta, mentre l’Autoscuola Capponcelli ha donato i premi ai vincitori del gioco quiz.

‘Amici della strada’ ha come obiettivo valorizzare il ruolo che riveste l’educazione stradale nelle scuole, al fine di diffondere la giusta attenzione nei confronti della sicurezza stradale, non solo come tutela personale, ma anche come forma di rispetto tra le persone, per alimentare una corretta convivenza civile e democratica.

L’intento della giornata conclusiva, in particolare, è stato quello di coinvolgere anche i genitori, affinché diventino utenti della strada consapevoli dell’esempio che forniscono e dei rischi connessi al mancato rispetto delle norme. In questa importante fase di crescita dei ragazzi infatti la famiglia riveste un ruolo fondamentale nella loro formazione, poiché fornisce quotidianamente esempi concreti di vita, dai quali trarre insegnamento.

In questa occasione gli alunni delle classi quinte si sono affrontati in un divertente e istruttivo gioco. Sono state create due squadre, dei ciclisti blu e dei ciclisti rossi, composte da 12 alunni ciascuna, che si sono affrontate in un gioco quiz su domande inerenti il codice della strada. Tutti gli studenti hanno dimostrato un’ottima preparazione e pertanto di avere appreso correttamente le regole per circolare in sicurezza sulla strada. Al termine hanno ricevuto l’attestato di idoneità ciclistica (patentino del ciclista) e un gadget legato alla sicurezza stradale. Ai genitori è stata consegnata la scheda di valutazione sui comportamenti stradali osservati dal figlio.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi