Mer 24 Mag 2017 - 279 visite
Stampa

Baldissarra incontra Confartigianato: “Puntiamo sui piccoli imprenditori”

Il candidato sindaco presenta il suo programma bipartito

Terre del Reno. Lunedì sera, ospite della Confartigianato Cento, il civico Paolo Baldissarra ha portato con sé un agronomo, un commercialista, una pedagoga e un esperto in commercio internazionale, parte della squadra di tecnici che lo accompagna alle elezioni del Comune Terre del Reno.

«La mia famiglia è radicata qui da generazioni – ha affermato il candidato sindaco –. Ho due figli e dopo 35 anni come manager di una grande azienda voglio rilanciare il mio territorio». La lista “Uniti Si Può” presenta un programma bipartito: «La prima parte affronta l’amministrazione ordinaria, con particolare attenzione al bilancio – ha proseguito Baldissarra – mentre la seconda propone una visione futura. A Sant’Agostino, ad esempio, non ci sono più istituti professionali. Mancano fucine per formare i piccoli imprenditori che investano poi sul territorio».

Di seguito si è espresso sulla viabilità, toccando due punti piuttosto sensibili: «Una delle nostre priorità sarà la realizzazione della passerella ciclopedonale sul Cavo Napoleonico, per mettere in sicurezza chi attraversa la Statale. Parallelamente siamo consapevoli dei problemi che potrebbe causare il transito della Cispadana, ma non c’è discussione. È indispensabile per favorire la rinascita di piccole e medie imprese. Ci batteremo però per mitigarne l’effetto vicino alle zone abitate, come San Carlo». Infine ha concluso sulle lungaggini burocratiche: «Aiutare i nostri ragazzi a restare significa velocizzare alcuni iter che si sono arrugginiti. È necessario inoltre che il Comune venga digitalizzato e arrivi la fibra ottica».

Per l’occasione era presente anche il segretario generale di Confartigianato, Giuseppe Vancini, il quale ha condiviso la vicinanza ai giovani, «che vanno ascoltati e seguiti per non perdere delle energie preziose».

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa