Lun 23 Gen 2017 - 2140 visite
Stampa

Un decreto del vescovo per “riparare” alla profanazione

Rubata pisside con ostie consacrate in una chiesa di Corso Giovecca: messa e processione

Il vescovo Luigi Negri

“Terribile gesto” che “offende gravemente Dio e lacera in profondità il cuore della nostra comunità”, perché “non c’è nulla di più prezioso, nella Chiesa di Dio, della Santa Eucarestia”. Il vescovo Luigi Negri ha fatto pubblicare sul bollettino ecclesiastico  il decreto numero 6 del 2017 per far sapere come intende riparare alla profanazione di un furto di una pisside con ostie consacrate avvenuto nella chiesa di Santa Chiara in corso Giovecca.

“Con animo tribolato e ferito dai sentimenti più gravi – si legge nel decreto episcopale -, abbiamo appreso del furto sacrilego della pisside contenente le sacre particole consacrate che ha interessato la chiesa di Santa Chiara in corso Giovecca”, che custodisce le spoglie di suor Veronica del SS. Sacramento. “Questa coscienza – prosegue mons. Negri – sia l’occasione per recuperare, in tutte le nostre comunità, con rinnovato slancio, l’amore e la vera devozione della Santa Eucarestia che l’ultimo Concilio ha ribadito essere fonte e culmine di tutta la vita cristiana”.

Nel decreto si dispone che in tutte le parrocchie e case religiose e, dove possibile, nelle associazioni e nei movimenti ecclesiali, sia celebrata questa settimana, “favorendo il più possibile la partecipazione del popolo di Dio, almeno una messa penitenziale di riparazione” e si stabilisce che “sia celebrata con tutte le comunità che utilizzano stabilmente quegli ambienti la messa penitenziale di riparazione” nella chiesa di Santa Chiara sabato 28 gennaio alle 18, messa che presiederà lo stesso vescovo.

Al temine della messa ci sarà una processione eucaristica che terminerà nella Chiesa di Santa Maria in Vado, “il santuario del Prodigioso Sangue”.

In questa settimana inoltre “siano favorite catechesi ed adorazioni eucaristiche e tutti quegli incontri che approfondiscano la fede cattolica nella Sacra Eucarestia” di cui la diocesi si farà promotrice.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa