Gio 22 Dic 2016 - 408 visite
Stampa

Hollywood in città con il Ferrara Film Festival

Dal 21 al 26 marzo seconda edizione della kermesse di pellicole indipendenti

ferrara film festivalDopo la ‘versione beta’ del 2016, il Ferrara Film Festival porta il cinema indipendente internazionale con i suoi red carpet  nella città estense, per una seconda edizione, che prevede 24 proiezioni, eventi a latere, serate a tema, industry panel con professionisti del settore e tanto altro. Le iscrizioni al concorso cinematografico, chiuse da poco meno di una settimana, hanno raggiunto quota 450 film da selezionare, un incremento del 20% rispetto alla prima edizione. Le pellicole provengono da tutto il Mondo: Usa, Italia, Canada e Francia in primis.

Protagonista del Festival ideato dal produttore e attore ferrarese Maximilian Law e dall’attrice romana Alizé Latini – entrambi adottati da Hollywood – è il cinema indipendente. E anche questa edizione proporrà alcune interessanti premiére nazionali e internazionali.

L’obiettivo del Festival , come per la prima edizione, rimane la creazione di un ponte culturale ed economico tra Usa e Italia, che veda il cinema in stile americano realizzato in tutto il Mondo, un driver di promozione del territorio e della storia della città estense.

A conferma di questa mission socio-culturale, anche l’edizione 2017 ha ottenuto il patrocinio dell’ambasciata Usa in Italia e quello del Comune di Ferrara.

E dal territorio si parte anche per l’allestimento delle due mostre previste presso il Palazzo della Racchetta. La prima, che vede protagonista Michelangelo Antonioni, è una selezione di quadri e schizzi originali dell’eclettico regista mostrati in anteprima in questa occasione. La seconda, curata dal ferrarese Simone Scopa, collezionista appassionato di fantascienza e grandi produzioni hollywoodiane, sarà dedicata al mondo Marvel e alle più celebri saghe di fantascienza. Altro fondamentale tassello locale è la partnership con la famiglia Alliata. Giovanni e Vittorio Alliata, eredi diretti di Lyda Borelli – la prima diva del cinema italiano originaria di Ferrara – e Giorgio Cini – figlio dell’attrice e grande imprenditore – arricchiranno infatti il festival con la proposta di documenti filmici inediti, che restituiscono magia e orgoglio alle radici artistiche e culturali di Ferrara in campo cinematografico.

‘Dopo l’edizione del 2016 – spiega Maximilian Law – abbiamo voluto stringere un legame più forte col territorio ripercorrendo e valorizzando la storia cinematografica della città’.

Un impegno sfidante, ma realistico, come quello legato all’ambito sociale.

‘Siamo entrati in contatto con Sara Giada Gerini – continua Law – atleta azzurra sorda della nazionale italiana di pallavolo e beach volley, che ci ha raccontato della sempre maggiore difficoltà della popolazione italiana sorda nel trovare pellicole e palinsesti di sale cinematografiche, che soddisfino l’esigenza di vedere film sottotitolati’. Sara Giada Gerini è sarda e sta portando avanti una “partita” importante per i cittadini sordi italiani: rendere più fruibile i contenuti della Tv nazionale sottotitolando la maggior percentuale di programmi del palinsesto. ‘La sua determinazione ci ha stregati – commenta l’ideatore del Ferrara Film Festival – è la stessa passione e convinzione che ci porta a superare i limiti e le resistenze culturali del mondo del cinema italiano, nell’organizzazione della nostra manifestazione’.

‘Il Ferrara Film Festival sarà – dichiara Alizé Latini – la prima manifestazione di questo tipo interamente sottotitolata. È il nostro sostegno concreto alla causa dei sordi, reso possibile grazie all’impegno dello Studio Calabria di Roma e al supporto tecnico della campionessa di pallavolo italiana’.

Tutti gli aggiornamenti su www.ferrarafilmfestival.com

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119

Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi