Sab 10 Set 2016 - 193 visite
Stampa

Balloon Festival: anche una ‘supercar’ per lo stand dei carabinieri

La nuova Alfa Romeo Giulia QV in uso ai militari a Roma e Milano sarà esposta durante l'evento

balloonsDomenica 11 settembre, durante la manifestazione “Baloons Festival 2016” giunta alla sua 12^ edizione, l’Arma dei Carabinieri sarà presente con un proprio stand presso il quale sarà possibile ricevere materiale promozionale sulla storia dell’Arma dei Carabinieri nonché gadgets per bambini. I visitatori dello stand, soprattutto quelli più giovani, potranno scattare fotografie del materiale esposto.

In anteprima sarà anche possibile vedere la nuova Alfa Romeo Giulia QV nella sua veste “istituzionale”, cioè con la livrea di auto dei Carabinieri sull’onda di una tradizione che risale a molti anni fa. Il veicolo è fornito delle dotazioni tecnologiche previste per i mezzi adibiti a servizi di pronto intervento.

La particolare supercar può essere condotta esclusivamente dai militari prescelti dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri a seguito della specifica attività addestrativa. Quest’autovettura viene impiegata solo nelle città di Roma e Milano sia per i servizi di trasporto di organi e sangue, o comunque di soccorso (fanno infatti parte della dotazione della nuova vettura dei Carabinieri anche il defibrillatore e speciali unità portatili di raffreddamento), sia per specifiche esigenze di rappresentanza.

ImmagineLa vettura, che è la versione top di gamma delle novità della casa automobilistica, è mossa dal motore 2.9 V6 BiTurbo a benzina da 510 CV e con 600 Nm di coppia massima; può raggiungere i 307 km/h e scattare da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi. Il propulsore è completamente in alluminio e adotta soluzioni ispirate da tecnologie e competenze provenienti dalla Ferrari. Tra le particolarità del motore c’è il sistema che consente la disattivazione dei cilindri quando si procede a bassa velocità. Una soluzione che permette di contenere i consumi.

La nuova Giulia raccoglie una pesante eredità, l’Alfa Romeo Giulia Super degli Anni 60 (rimasta in servizio dal 1963 al 1968) che è stata utilizzata in moltissimi film polizieschi rimanendo, nell’immaginario collettivo nazionale, un simbolo facilmente riconducibile all’Arma dei Carabinieri. La nuova vettura non deluderà tali aspettative.

Ad arricchire e rendere ulteriormente interessante lo stand dell’Arma, nella sola giornata di domenica 18 sarà invece possibile vedere all’opera le unità cinofile dei Carabinieri. La Squadra Agonistica del Centro Cinofili di Firenze infatti, costituisce la più qualificata espressione del Servizio Cinofili dell’Arma dei Carabinieri. A questa specialità è affidata, in campo agonistico, la manifestazione del livello tecnico\addestrativo conseguito dalle unità, nel particolare settore.

Nell’esibizione dimostrativa, saranno svolti esercizi di obbedienza e condotta, agilità, coraggio, attacco e difesa, ognuno dei quali evidenzierà specifiche peculiarità dell’unità cinofila. In particolare, nella fase di obbedienza e condotta, verrà messo in evidenza il feeling e l’intesa che lega il cane ed il suo conduttore. In virtù di questo rapporto di fiducia è possibile proseguire oltre nei vari schemi addestrativi. Nelle prove di agilità e coraggio, verrà dimostrato come sia possibile far superare al cane barriere ed ostacoli infuocati e come il nostro amico a quattro zampe, con sicurezza, fierezza e sprezzo del pericolo, esegua gli ordini ricevuti per permettere al suo conduttore di compiere tutte quelle attività che le circostanze operative reali richiedono. Nelle prove di attacco e difesa, verrà dimostrato l’impiegato del cane nei confronti di un malvivente armato, al fine di immobilizzarlo ed assicuralo alla giustizia.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi