Lun 5 Set 2016 - 180 visite
Stampa

Agevolando Day: sport e integrazione ricordando Muhammed

L'iniziativa era dedicata al 17enne gambiano richiedente asilo tragicamente scomparso qualche settimana fa al Lido di Spina

unnamed (11)Sono stati un centinaio i ragazzi che hanno partecipato sabato, alla Città del Ragazzo, alla VII edizione di Agevolando Day, organizzata dalla omonima associazione nazionale presieduta da Federico Zullo. Presenti, giovani delle comunità di Ferrara, Bologna, Ravenna, Modena, Parma, Verona, Perugia, che per l’intera giornata si sono sfidati in un doppio torneo, pallavolo (vinto dalla Fondazione Orione 80 di Modena) e calcio (vinto dal Centro Fr. Matteo Ponteggia dell’Istituto Don Calabria di Ferrara).

Vittoria, questa, dedicata al 17enne gambiano richiedente asilo Muhammed, tragicamente scomparso qualche settimana fa al Lido di Spina. L’evento, ideato per sensibilizzare sul tema della vita a ‘distanza’ dalla famiglia che molti adolescenti si trovano a vivere, per affido o per lontananza dai Paesi d’origine, è stato patrocinato dal Comune di Ferrara (presente l’assessore Chiara Sapigni) e sostenuto dalla Città del Ragazzo (presente il direttore, Giuseppe Sarti), Emil Banca Ferrara e Slam Jam (che ha donato dei gadget a tutti i ragazzi).

Soddisfatto Zullo, che parla di “momento di confronto importante” e che motiva la scelta di tornare a Ferrara, dopo il debutto della prima edizione del 2010, “perché qui, all’Informagiovani del Comune, è da alcune settimane attivo un nostro sportello informativo e di ascolto”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi