Ven 5 Ago 2016 - 137 visite
Stampa

A dissetare i surfisti ci pensa la birra ferrarese

Lady Wave, la bionda new entry dei Diamanti, sbarca nel tempio del surf in Sardegna

Da destra l’archibirraio Feggi con i maestri Staffa e Ingletto

Da destra l’archibirraio Feggi con i maestri Staffa e Ingletto

Una festa spontanea e ricca di entusiasmo per l’arrivo in Sardegna di Lady Wave, la birra artigianale di Birra dei Diamanti dedicata ai surfisti. La white Ipa è sbarcata a Capo Mannu, sulla costa di Oristano famosa per le onde spesso impressionanti, che attirano un largo pubblico di sportivi.

Lady Wave, la nuova birra del progetto di Pier Luigi Feggi e Tommaso Di Lascio per le spine del XI Comandamento di Ferrara, è emigrata sull’isola delle onde e del maestrale per un incontro ravvicinato con il popolo del surf. Da una ricetta brassicola dell’archibirraio Feggi e del biologo e mastro birraio Grillo, la white Ipa è una bionda dalle molte sfumature di luppolo e di mandarino, di 6 gradi alcolici.

Di fronte alla Is Benas Surf Club di S’Arena Scoada si trovano gli spot più famosi del Mediterraneo ed è lì che la birra è stata festeggiata alla presenza degli istruttori Alessandro Staffa e Vincenzo Ingletto, responsabili della Scuola Federale di Surf riconosciuta dal Coni, che dal 1997 richiama surfisti da tutta Europa.

Anche quest’anno sono arrivati alla Surf School ragazzi dall’Inghilterra e dall’Università del Surrey, che ha una sezione dedicata al surf da onda, ma anche dagli Stati Uniti, dalla Russia, dalla Svizzera, dalla Germania, per citare solo alcuni dei paesi di provenienza degli allievi. Più che una semplice attività sportiva il surf da onda rappresenta una filosofia di vita, che insegna ad amare il mare ma anche a conoscere se stessi nel rapporto non sempre facile con le onde e la tavola, unica alleata di questa straordinaria ed antica disciplina sportiva.

E’ noto che il popolo del surf predilige la birra in genere ed in particolare la birra artigianale: il connubio tra l’onda e la white Ipa è molto equilibrato, infatti la Lady Wave mixa aromi speziati del Mediterraneo ed i sentori dei luppoli che crescono di fronte all’Oceano Pacifico. Il grano biologico del Delta del Po, terra di acqua, macinato a pietra nel mulino di Argenta e ricco di proteine completa il profilo aromatico.

La Lady Wave è stata servita in abbinamento con piatti a base di riso basmati sardo e pollo al curry ma anche con bruschette di grano antico, crema di carciofi e gamberetti. Il tour di Birra dei Diamanti proseguirà quindi nella Marina di Porto Rotondo e Porto Cervo, a disposizione nel Catering degli yachts. “Surf your Dream” è il motto della birra ferrarese, che riconosce al surf italiano una grande energia ed un brillante futuro.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi