Gio 28 Apr 2016 - 246 visite
Stampa

Ceramica Sant’Agostino, come rinnovare l’industria con l’acciaio

L'impresa inaugura il nuovo magazzino ricostruito dopo il sisma e ospita un convengno

Ceramiche S. Agostino, crollo del magazzino

Ceramiche S. Agostino, crollo del magazzino

Sant’Agostino. La Ceramica Sant’Agostino apre le porte del nuovo magazzino autoportante verticale (Mav) in ricostruzione dopo il sisma che ha colpito la Regione Emilia-Romagna nel 2012, con un evento promosso da Fondazione Promozione Acciaio in collaborazione con la Stahlbau Pichler, costruttore del nuovo magazzino, progettato secondo le Norme Tecniche per le Costruzioni e realizzato interamente in carpenteria metallica.

L’evento sismico che ha interessato la Regione Emilia-Romagna, territorio cardine per l’economia italiana, ha colpito, forse per la prima volta nella storia recente, un’area fortemente industrializzata mettendo a nudo le debolezze tecnologiche e normative di una serie di opere di ingegneria, di cui i magazzini automatici verticali costituiscono le realizzazioni di maggiori dimensioni, causando purtroppo in alcuni episodi, eventi di collasso globale, con conseguente blocco delle attività produttive e perdita di prodotti, con un impatto economico ingente per le aziende coinvolte. A seguito del sisma lo stabilimento della Ceramica Sant’Agostino, azienda specializzata nella produzione di rivestimenti e pavimentazioni in gres porcellanato, ha subito gravi danni, rendendo necessaria la realizzazione, in sostituzione del precedente reso inutilizzabile, di un nuovo magazzino verticale che sarà costruito in soli 12 mesi.

Il nuovo Magazzino Autoportante Verticale è stato concepito con una struttura fortemente innovativa: realizzato interamente con acciaio strutturale e progettato con le Norme Tecniche per le Costruzioni ha capacità complessiva di 18.852 posti Pallet su 13 livelli; 2.400 tonnellate di acciaio strutturale: laminati mercantili, travi e tubolari in classe S355JR e zincati a caldo; 8.700 mq di rivestimenti di parete in pannelli sandwich.

L’evento “Innovare l’Industria con l’Acciaio” prevede anche una dettagliata relazione sugli aspetti progettuali e costruttivi del nuovo magazzino autoportante verticale, e si terrà il 6 maggio alle ore 14 presso la sede della Ceramica Sant’Agostino.

All’evento parteciperanno Caterina Epis – presidente Fondazione Promozione Acciaio; Palma Costi – assessore alle Attività Produttive Regione Emila Romagna; Maurizio Marchesini – presidente Confindustria Emilia Romagna; Pietro Baratono – Provveditore alle OoPp Lombardia ed Emilia Romagna; Mauro Manuzzi – Ceramica Sant’Agostino; Gianluca Loffredo – Archliving, direzione lavori; Walter Salvatore – Università di Pisa, Consulenza tecnica alla progettazione strutturale; Luca Benetti – Stahlbau Pichler, costruttore.

“L’Italia sta vivendo una trasformazione culturale importante verso l’innovazione e la qualità delle costruzioni – afferma Simona Martelli, direttore generale della Fondazione -. L’evento pone l’attenzione su una nuova metodologia progettuale che modificherà le più tradizionali tecniche di costruzione dei magazzini di stoccaggio”.

“L’utilizzo della carpenteria metallica e la progettazione in acciaio – ha sottolineato Simona Martelli – propongono un panorama innovativo a cui i futuri distretti produttivi del nostro territorio potranno far riferimento con diverse possibilità di declinazioni e sviluppo, trovando in esso un ausilio ai processi organizzativi e logistici delle proprie attività”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi