Mer 27 Gen 2016 - 801 visite
Stampa

Carnevale Rinascimentale, Ferrara indossa l’abito più sfarzoso

Protagonista Isabella d'Este, prima lettrice dell'Olando Furioso

OLYMPUS DIGITAL CAMERAPiù di 40 appuntamenti in 4 giorni per vivere i fasti della Corte Estense. È quello che propone la quinta edizione del Carnevale Rinascimentale a Ferrara che, da giovedì 4 a domenica 7 febbraio, offrirà a ferraresi e turisti una serie di iniziative per tutte le età tra cortei in costume, spettacoli, banchetti, visite guidate, concerti, danze, conferenze e laboratori. Tutti gli eventi ruoteranno attorno alla figura di Isabella d’Este, una delle protagoniste femminili del Rinascimento e la prima ad assistere alla lettura dell’Orlando Furioso, proprio nell’anno in cui ricorre il quintocentenario dalla prima edizione del capolavoro di Ariosto.

“È un Carnevale unico in Italia che vuole unire cultura e divertimento per far conoscere la nostra storia al di fuori delle mura estensi” dichiara l’assessore Aldo Modonesi, soddisfatto delle tante adesioni già ricevute da tutta Italia: “Abbiamo ricevuto chiamate da operatori turistici in particolare da Genova, Roma, Perugia, Trieste, Udine e Venezia ma dovrebbero arrivare anche quattro pullman da Israele”. “È un’iniziativa che può crescere ancora dal punto di vista turistico grazie alla qualità degli eventi proposti” fa eco il vicesindaco Massimo Maisto che sogna una città attrattiva in tutte le stagioni.

OLYMPUS DIGITAL CAMERANon si può parlare di rievocazioni storiche senza parlare di contrade. “Il Palio ha risposto in maniera forte per caratterizzare questa manifestazione che è parte integrante del nostro mondo e per cui siamo valutando di creare un gruppo di lavoro ad hoc” spiega il presidente dell’Ente Palio Alessandro Fortini. L’evento clou sarà la sfilata del corteo storico che, sabato 6 febbraio alle 16, partirà per la prima volta da piazza Ariostea per arrivare in piazza del Municipio dove si terrà uno spettacolo teatrale in onore di Isabella d’Este.

La novità di questa edizione, talmente new entry da non essere inserita in calendario, sarà lo spettacolo del Gruppo Maestà della Battaglia di Quattro Castella (già visti alla Tenzone Aurea) per proporre un imperdibile show con giochi di fuoco e giocoleria. L’emozionante esibizione chiuderà il Carnevale Rinascimentale domenica 7 febbraio alle 17 davanti a palazzo dei Diamanti.

In mezzo ci sono “tante iniziative a carattere culturale di vario genere organizzate da associazioni ed enti” ricorda Ilaria Franciosi dell’Ufficio Ricerche Storiche del Comune che elenca la ricca programmazione, tra cui due concerti di musica rinascimentale, tre rappresentazioni teatrali, due proiezioni al Boldini su film girati a Ferrara, cinque visite guidate alla città, al Castello e a palazzo Ludovico Il Moro, cinque conferenze tematiche su personaggi storici, otto attività ludico-didattiche presso i musei per i bambini, una mostra sul carnevale alla galleria Il Rivellino, quattro pranzi e quattro banchetti rinascimentali in palazzi storici del centro cittadino.

Unico “elemento di rammarico”, come definito dall’assessore al Commercio, viene appunto da Roberto Serra che non nota “l’interesse da parte di una buona parte delle associazioni di categoria, bisogna trovare un modo per coinvolgerli perché è parte del nostro mondo che deve essere recuperato”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi