Gio 15 Ott 2015 - 425 visite
Stampa

“Non solo saba” per riscoprire la tradizione contadina

Due giorni in centro con i più singolari prodotti tipici del nostro territorio

nonsolosaba_14ott2015di Alfonso Madeo

È un viaggio tra sapori e profumi di un tempo quello che ‘Non solo saba’ propone per il fine settimana del 17 e 18 ottobre in centro storico. Protagonisti della due giorni saranno alcuni fra i più singolari prodotti tipici della tradizione contadina del nostro territorio, dalla saba al ‘savor’, dai sabadoni ai ‘sugoli’, che saranno ospiti in piazza del Municipio (sabato 17 dalle 10 alle 23 e domenica 18 dalle 10 alle 19) tra stand enogastronomici, ristorante con menù a tema, laboratori dimostrativi e manifestazioni rievocative.

L’ideatrice della manifestazione Adelaide Vicentini ricorda il successo della precedente edizione, esprimendo “profonda soddisfazione nel vedere come il suo progetto stia crescendo tra le aziende del ferrarese”.

“L’obbiettivo dell’evento – aggiunge – e della sua idea è quello di far conoscere il più possibile e di valorizzare la saba, poiché è un prodotto presente in varie epoche storiche soprattutto nel territorio dell’Emilia Romagna e in particolare quello di Ferrara”.

Il presidente provinciale Cia Stefano Calderoni ribadisce “l’importanza della manifestazione” e ringrazia chi attua iniziative come questa, “poiché permettono di aumentare la cultura alimentare. È essenziale in un territorio che le aziende valorizzino e mostrino il processo di produzione dei loro prodotti, non solo durante le manifestazioni, ma anche durante tutto l’anno, a favore sia dei cittadini che dei turisti che vengono in ogni periodo dell’anno a visitare Ferrara”.

Dietro al progetto c’è anche la collaborazione del Rione S. Paolo di Ferrara, il cui presidente, Pier Francesco Perazzolo, ha affermato che “la collaborazione di una contrada è importante perché inserisce meglio la manifestazione nel tessuto della città, organizzando giochi e idee di intrattenimento per i visitatori”.

Perazzolo ricorda anche che “il sogno di chi sta dietro a ‘Non solo Saba’ è che l’agricoltura ferrarese imponga i suoi prodotti, soprattutto quelli di eccellenza come la saba, per avere il posto che merita nel mercato dell’agricoltura nazionale e internazionale”.

Chiude l’assessore al commercio Roberto Serra, affermando che “questa manifestazione ha molti elementi di valore come, ad esempio, la collaborazione di molte associazioni agricole e di una contrada, un impegno anche dal punto di vista dell’intrattenimento del pubblico e progetti educativi rivolti ai bambini”. Da Serra l’augurio che “il progetto possa diventare sempre più ampio e che possa disporre della collaborazione di sempre più aziende e associazioni”.

È previsto un momento di ristorazione nelle due giornate attraverso la riscoperta di ricette tradizionali e innovative, che prevedano l’uso della Saba e dell’Aceto Balsamico.

L’evento metterà in contatto il pubblico con le acetaie, che daranno consigli su come meglio consumare il prodotto attraverso gli abbinamenti, nonché la storia e il percorso di produzione.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi