Gio 24 Set 2015 - 218 visite
Stampa

La Birra “più buona del vino”

La Birra dei Diamanti di Pier Luigi Feggi conquista l’Expo

Pier Luigi Feggi, a destra, assieme allo chef Pier Luigi di Diego

Pier Luigi Feggi, a destra, assieme allo chef Pier Luigi di Diego

“Questa birra è più buona del vino!”. È stato questo forse, visto che proveniva da un sommelier, il complimento più apprezzato dall’architetto birraio Pier Luigi Feggi, che all’Expo di Milano ha presentato la sua Birra dei Diamanti.

La passerella era organizzata dalla Regione Emilia-Romagna e da Chef to Chef, nella Vigna di Leonardo di Corso Magenta a Milano, nell’oasi di fronte al Cenacolo dove è custodita “L’ultima cena”. Nel giardino annesso a casa degli Atellani, dimora storica donata nel ‘500 dal Duca Ludovico il Moro a Leonardo, si è svolta la serata conclusiva degli eventi partiti da Rimini verso Expo attraverso la via Emilia, l’alta via degli Appennini e la via d’acqua per giungere a Milano.

Nell’affollatissimo spazio, più di 400 persone presenti, Pier Luigi Feggi assieme allo chef Pier Luigi di Diego hanno presentato la birra Saison Hercole I in abbinamento con una cruditè di canocchie di Porto Garibaldi , spiegando l’accostamento perfetto tra la birra artigianale ed il cibo ai molti giornalisti di testate nazionali ed estere. Grande curiosità ed apprezzamento per la nuova birra Lady Ale, la American Ipa di Birra dei Diamanti alla presenza anche degli chef ferraresi Alessio Malaguti, Pier Luigi e Maria Grazia Soncini, assistendo divertiti con alcuni chef romagnoli alla mescita della Lady Ale da parte del 2 stelle Michelin Igles Corelli improvvisato birraio.

L’abbinamento mirato tra birra e gastronomia d’autore è alla base del progetto enogastronomico che Feggi sta portando avanti per promuovere la birra artigianale ferrarese nel mondo degli chef stellati. Si tratta di un connubio tra ricerca di profili aromatici e sperimentazione congiunta tra le diverse anime del fare produzione innovativa.

In anteprima è stata offerta la nuova birra “da meditazione” Cardinale Ippolito I, che sarà presentata ufficialmente a Ferrara nel mese di ottobre 2015, in abbinamento ai dessert a base di cioccolata fondente.

Oltre agli chef, ai sommelier Ais, ai giornalisti ,alle personalità del mondo agricolo, allo stand è stato notato anche il vicesindaco Massimo Maisto, presente all’importante evento milanese, che ha portato la propria attenta e divertita partecipazione alla degustazione delle birre artigianali ferraresi, che rappresentano una tappa del cammino intrapreso da Birra dei Diamanti per “diffondere il verbo” della birra artigianale, onde affermare la supremazia dei prodotti emiliano romagnoli, come sostiene convinto l’architetto birraio Pier Luigi Feggi.

Altri complimenti sono arrivati da Pier Carlo Scaramagli, presidente di Confagricoltura Ferrara, Luigi Franchi di Chef to Chef, Raffaella Donati presidente di Slow Food Emilia-Romagna.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi