Mer 15 Lug 2015 - 125 visite
Stampa

La Fiera del Regalo rimane ma sarà un po’ diversa

La struttura sul listone verrà modificata per essere più conforme all'architettura della piazza

festa del regalo nataleL’assessore Roberto Serra ha annunciato alcune modifiche per la Fiera del Regalo che da un po’ di anni caratterizza il commercio sul Listone nel periodo natalizio.

Si tratta, più che altro, di modifiche alla struttura fissa e alla collocazione delle bancarelle al suo interno in modo da ‘dare più aria’ e renderla più conforme all’architettura della piazza.

“Ho parlato con Confesercenti e abbiamo immaginato per l’anno in corso di veder sistemata la struttura in maniera diversa rispetto a quella attuale – afferma l’assessore al commercio -, occupando la parte centrale del listone con bancarelle che si appoggiano una all’altra schiena contro schiena a gruppi di due e non non più quattro, in modo da permettere il passaggio e non penalizzare gli operatori. Ci saranno anche due passaggi laterali, con la struttura sempre coperta”.

La superficie della struttura rimarrà comunque identica, ma ci saranno novità anche a livello qualitativo: “Gli operatori hanno promesso, ma non ancora formalizzato, un arricchimento su accessori e addobbi che verrà studiata e concordata con la Facoltà di Architettura dell’Università di Ferrara”, spiega l’assessore, mentre “la stessa Confesercenti ha sollecitato gli operatori a fare corsi da vetrinista, una cosa rilevante per un aumento qualitativo”.

Ci saranno anche maggiori controlli che però non saranno “limitanti né alternativi a quelli della Polizia Municipale: il consorzio dei commercianti – spiega Serra – ha tutto l’interesse al rispetto delle regole per prevenire contrasti con l’amministrazione e andare incontro al miglioramento del progetto Fiera del Regalo nel suo insieme”.

A tutto ciò si aggiunge anche la regolamentazione di alcuni posteggi sparsi che da provvisori diverranno semi-definitivi in accordo con le necessità espresse dalla Soprintendenza per la tutela dei beni artistici e architettonici.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa