Sab 11 Lug 2015 - 139 visite
Stampa

San Giovanni, un’area attrattiva e competitiva

Sipro presenta il pacchetto di azioni per l’attrattività dell'area produttiva

strunzOstellato. Nel pomeriggio di mercoledì, negli ambienti della biblioteca Mario Soldati di Ostellato si è tenuto l’incontro dal titolo “Pacchetto di azioni per l’attrattività e la competitività dell’area Sipro di San Giovanni di Ostellato”.

Il sito industriale di San Giovanni è di particolare rilievo poiché identificato come Apea – Area Produttiva Ecologicamente Attrezzata. L’Apea di San Giovanni di Ostellato è uno degli insediamenti di carattere sovracomunale che ha potenzialità di sviluppo e di ritorno economico per tutto il territorio.

Negli scorsi anni Sipro, come soggetto responsabile dell’area, ha incontrato le imprese dell’area al fine di raccogliere le informazioni utili sui processi produttivi e sulle caratteristiche del processo industriale, e per individuare eventuali fabbisogni in termini di servizi negli ambiti della sicurezza, della gestione rifiuti, della mobilità, dell’energia, dell’Ict, della ricerca e sviluppo, e delle relazioni con il sistema del credito.

Sulla base di quella ricognizione Sipro ha impostato un programma di lavoro per implementare le priorità individuate dalle imprese, nello specifico: la sicurezza – con la realizzazione di un impianto di videsorveglianza installato negli accessi all’area; efficienza energetica – realizzando 5 audit energetici presso altrettante imprese; mobilità – con l’analisi dei fabbisogni dei lavoratori per individuare soluzioni adatte; Ict – attraverso la disponibilità di sistemi di gestione on line per la sicurezza aziendale, l’energia e la gestione rifiuti; azioni per la riduzione dei costi di gestione per le imprese – tramite una convenzione con Area per la riduzione dei costi per lo smaltimento di rifiuti.

Gli obiettivi delle attività previste nel prossimo triennio sono molteplici e prevedono: una maggiore informazione e divulgazione degli incentivi, attraverso una presenza settimanale presso l’area. Al momento sono pubblicati alcuni bandi del Por Fesr sulla ricerca, ma si apriranno opportunità per investimenti per macchinari, sicurezza, ed efficienza energetica; la possibilità di aumentare la capacità edificatoria per le imprese che hanno necessità di ampliamento grazie ad un accordo convenzionale tra Sipro ed il Comune; l’individuazione di azioni per mitigare gli effetti del cambiamento climatico e ridurre i disagi per le imprese insediate.

Inoltre, grazie alle collaborazioni attivate con alcuni soggetti del territorio, si amplia ulteriormente la gamma di servizi e di opportunità per le imprese: la localizzazione nell’area di una piattaforma per Rifiuti Urbani e Rifiuti Speciali grazie all’investimento di Area; la possibilità di incontrare i manager di Federmanager per valutare interventi di supporto alla gestione aziendale; l’attivazione di servizi volti ad ottimizzare i tempi di vita e i tempi di lavoro dei dipendenti per migliorarne il benessere sia aziendale che personale, organizzati dal Consorzio Ferrara Prossima.

L’attività si inserisce nel progetto di cooperazione territoriale Smart Inno, progetto coinvolgente 17 regioni di 8 Paesi adriatici, che mira a creare meccanismi volti al supporto della capacità di ricerca e innovazione delle piccole e medie imprese.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa