Ven 24 Apr 2015 - 66 visite
Stampa

La Resistenza raccontata ai più giovani

La resentazione del volume alla Feltrinelli di via Garibaldi

SerGio GnudiSabato 25 aprile, ore 17:30 alla Feltrinelli di via Garibaldi 30/A, a Ferrara, a presentazione del volume “Le storie di Antonio – storie di partigiani e di Resistenza” di Sergio Gnudi. Il testo edito dalla casa editrice “La Carmelina Edizioni” affronta un tema alquanto complicato da raccontare ai più giovani, la Resistenza appunto, che non a caso risulta d’interesse proprio nella data in cui si celebra l’anniversario della Liberazione d’Italia. A partire dall’8 settembre 1943 infatti, in piena seconda guerra mondiale, le forze partigiane, soprattutto del nord Italia, diedero vita al movimento di Resistenza contro il governo fascista della Repubblica Sociale Italiana.

Conclusosi solo due anni dopo, in data 25 aprile 1945, quando il Comitato di Liberazione Alta Italia proclamò, via radio, l’insurrezione partigiana in tutti i comuni ancora occupati dal controllo nazista. Gli ultimi presidi tedeschi e fascisti furono attaccati dal Corpo Volontari per la Libertà che impose loro la resa, già giorni prima dell’arrivo delle truppe alleate, e che portò entro l’1 maggio alla liberazione di tutta l’Italia settentrionale dopo 20 anni di dittatura. Il 3 maggio dello stesso anno si ebbe la resa definitiva dei nazifascisti alle forze alleate, come stabilito il 29 aprile nella cosiddetta “resa di Caserta”. Questo brevissimo e poco dignitoso excursus storico, dimostra chiaramente quanto ardua sia l’impresa che Gnudi compie all’interno del suo breve scritto di 65 pagine. “Le Storie di Antonio” sono infatti sei storie della Resistenza, i cui protagonisti sono persone comuni, giovani uomini e donne protagonisti di uno dei momenti e movimenti più difficili ed importanti della Storia d’Italia. La vicenda ha inizio con l’invito rivolto da una maestra ad un anziano signore di nome Antonio perché racconti ai giovanissimi alunni le storie che hanno portato alla liberazione dell’Italia il 25 aprile e alla proclamazione della nostra Costituzione.

É così che Antonio arriva nella classe della piccola Chiara, ragazzina attenta e sensibile che, come i suoi compagni, è impaziente di scoprire chi è l’ospite annunciato dalla maestra già da tempo e tanto atteso. Antonio si presenta e inizia a raccontare delle storie che affascinano i ragazzi. Sono le storie di Anna, Nicola, Laura, quelle di Enrico, Alfredo, Teresa e tanti altri che hanno contribuito alla rinascita del nostro paese dopo anni bui. Attraverso questi racconti i ragazzini cominciano a capire il significato ed il valore che la Resistenza ha assunto per gli italiani e che proprio questo momento ha condotto alla proclamazione della nostra Repubblica. Il libro è illustrato da una giovanissima artista, Denise Anna De Prisco, diciottenne allieva dell’istituto d’arte Dosso Dossi di Ferrara. Mentre le ultime pagine riportano miniature di 16 disegni realizzati da ragazzi delle scuole elementari e medie che, come si propone il testo, sono stati coinvolti nella narrazione con enorme successo, realizzando di propria mano degli elaborati in memoria di questo importante avvenimento, uno dei disegni riporta: “Avevano diversi ideali, ma uno li accomunava tutti: La Libertà dell’Italia!”.

Dopo aver completato la maturità classica a Ferrara, città fortemente coinvolta nelle attività partigiane della Resistenza contro il nazifascismo, Gnudi completò i suoi studi all’Università di Bologna. Seguì in seguito dei master tra Bologna e Napoli che lo portarono a ottenere un alta specializzazione in ufficio stampa.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi