Mar 17 Feb 2015 - 213 visite
Stampa

Al liceo Ariosto si studia la sicurezza ambientale

Due conferenze per sensibilizzare i giovani al rispetto ed alla salvaguardia del territorio

DSC07475Al liceo Ariosto di Ferrara prosegue l’impegno a tutela dell’ambiente che già da molto tempo caratterizza la scuola. Come da tradizione dell’istituto, oltre alle molteplici attività già in programma, sono state organizzate due conferenze rivolte agli studenti del triennio dell’indirizzo scientifico, che concentreranno l’attenzione sul concetto di rischio ambientale e di dissesto idrogeologico, argomenti di grandissima attualità.

Il primo incontro che vedrà come relatore il docente di Unife Umberto Simeoni, si svolgerà nei locali del liceo giovedì 19 febbraio alle 11.10 sul tema “Erosione delle coste”. La seconda conferenza si terrà venerdì 27 febbraio alle 11.10 al teatro Boldini ed avrà come protagonista Gianvito Graziano, presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi, sul tema “Rispetto e salvaguardia del territorio italiano (dissesto idrogeologico ed eventi sismici).

Il Consiglio Nazionale dei Geologi ha intrapreso la politica di divulgare nelle scuole di ogni ordine e grado tali problematiche in modo da sensibilizzare i giovani al rispetto ed alla salvaguardia del territorio. Con questa collaborazione il liceo Ariosto vuole sottolineare anch’esso il ruolo della prevenzione e del rispetto ambientale. Sempre più frequentemente in questi ultimi tempi assistiamo inermi a disastri annunciati: alluvioni, frane, erosione della linea di costa, crolli che seguono eventi sismici. La colpa è sempre attribuita a eventi esterni ritenuti eccezionali. Tutto questo comporta gravi danni economici, centinaia di milioni di euro, ma soprattutto troppe morti.

“E’ assolutamente necessario che i giovani comprendano che la sicurezza è un obiettivo fondamentale – spiegano gli organizzatori – anche perché prevenire è molto più economico che gestire una emergenza ed una ricostruzione. Bisogna che anche nel nostro Paese ci sia un salto di qualità nella prevenzione e nella sensibilità ambientale, a partire dalle scuole”.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa