Sab 27 Set 2014 - 65 visite
Stampa

Comacchio dà fuoco al mito

Omaggio all’arte e all’ingegno dei maestri casari del Parmigiano Reggiano

fuoco_al_mitoComacchio. La suggestiva cottura del latte, sul fuoco a legna nella tradizionale caldaia di rame, destinato a diventare una forma di Parmigiano-Reggiano, fa tappa a Comacchio. L’appuntamento è per sabato 27 settembre in via Trepponti dalle 18,30 (ingresso libero) con l’ultima delle quattro serate promosse dall’Assessorato regionale all’agricoltura, nell’ambito della rassegna “Emilia-Romagna è Un Mare di Sapori”, il cartellone di eventi, spettacoli, degustazioni sui prodotti tipici d’eccellenza dell’Emilia Romagna.

Fuoco al Mito è un omaggio all’arte e all’ingegno dei maestri casari che hanno saputo mantenere immutata nel tempo la produzione di questo formaggio dal sapore inconfondibile, una delle eccellenze del made in Italy. Durante la cottura verrà raccontato il metodo di produzione e la millenaria storia del “Re dei formaggi”.

Il Parmigiano-Reggiano si produce oggi come nove secoli fa: stessi ingredienti (latte, sale, caglio), stessa cura e passione, in una zona ben precisa che comprende quattro province emiliane, Parma, Reggio Emilia, Modena e Bologna alla sinistra del fiume Reno e parte della provincia di Mantova, alla destra del fiume Po.
La rievocazione dell’antica cottura e la simulazione del rito di marchiatura della forma diventano uno spettacolo. Verrà riproposto anche quest’anno il gioco “Peso-Forma”, dove parte del pubblico sarà coinvolto a stimare il peso della forma che sarà poi distribuita in degustazione in abbinamento con i vini del Consorzio Marchio Storico dei Lambruschi Modenesi. Un simpatico gioco che ci ricorda un’antica tradizione popolare propria della zona d’origine del Parmigiano Reggiano.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi