Lun 22 Set 2014 - 3149 visite
Stampa

L’Europa apparecchia Piazza Ariostea

Dal 26 al 28 settembre le specialità enogastronomiche del Vecchio Continente

europa10di Valentina Cioni

I sapori, gli odori e le bellezze dell’Europa raggiungono Piazza Ariostea dal 26 al 28 settembre. Circa 120 banchi di ambulanti dal Vecchio Continente e non solo: si ripete l’esperienza di colori, sapori ed opportunità de “L’Europa in piazza Ariostea” (dal 26 al 28 settembre dalle ore 9 alle 24) promossa da Ascom in sinergia con la Federazione Italiana Venditori Ambulanti (Fiva) Confcommercio: la manifestazione, un format nazionale nato nel 2001, è itinerante su una ventina delle più belle piazze d’Italia (proviene da Cervia e dopo Ferrara si recherà a Mestre).

La tappa estense nel 2013 ha fatto registrare circa 60mila presenze spalmate su tre giorni. L’Europa in Piazza Ariostea permetterà nuovamente di assaporare, gustare, ritrovare le specialità enogastronomiche e trovare l’oggettistica più speciale.

“Si tratta di una kermesse alla sua quarta edizione a Ferrara – ricorda il direttore generale Davide Urban – ed ogni anno ha fatto registrare un sempre maggior successo di pubblico ed in particolare di famiglie. Quest’anno abbiamo rinnovato la formula inserendo su uno schema collaudato alcune belle collaborazioni con l’associazionismo ferrarese: Nuova Terraviva, la rivista Listone Mag e il rione Santo Spirito. Apporti che aumenteranno i motivi di interesse e curiosità per i ferraresi e non solo, sempre con l’obiettivo di aumentare i flussi turistici ed i pernottamenti sul territorio a tutto vantaggio del sistema ricettivo”.

A salutare ufficialmente il lancio dell’iniziativa Girolamo Calò presidente del consiglio comunale di Ferrara: “Tutte le iniziative e gli eventi in centro debbono avere come scopo quello di coinvolgere tutto il tessuto cittadino. L’Europa in piazza Ariostea, promossa da Ascom, fin dal suo esordio ha centrato pienamente questo obiettivo e dunque bisogna lavorare in questa direzione anche per le future proposte”.

Il dialogo tra le categorie politiche e di commercianti ha portato fin da quest’anno delle innovazioni, allargando lo spazio di svago e consumo ad altre piazze, in un più ampio progetto di rivalorizzazione urbana.

Dalle nove di mattina, alla una e trenta di sera, vi saranno i consueti stand nell’anello della piazza. In numero ridotto, per rendere la zona più “fruibile”. Si aggiungono al lungo elenco di operatori, delle novità: Lituania, Svizzera, stand di conserve francesi, cocktail bar britannico. Come novità extra continentale spunta il Messico, mentre sarà assente la postazione brasiliana.

Oltre al tradizionale anello di Piazza Ariostea la manifestazione si svilupperà in via delle Erbe (a pochi metri dalla Piazza Ariostea) dove l’associazione Nuova Terraviva proporrà da sabato una fitte serie di iniziative: “Mettiamo a disposizione – spiega il presidente Andrea Gandini – le nostre attività di carattere culturale e artistico, svolgendo una serie di laboratori per bambini e adulti e mostre artistiche che arricchiscono l’iniziativa. Siamo impegnati da anni per dare la possibilità ai bambini di svolgere attività manuali e artistiche perché in questo modo vengono rafforzate le loro forze di creatività e volontà”.

unnamedSempre il 27, Listonemag aprirà una mostra fotografica (sarà visitabile fino al 5 ottobre in Galleria Matteotti) dedicata alla piazza – per eccellenza – di Ferrara e cioè il Listone: “Backup di una piazza – spiega Licia Vignotto, ideatrice e coordinatrice del progetto – è soprattutto una narrazione collettiva. La redazione di Listone Mag ha lavorato un anno per raccogliere ricordi, vecchie e nuove fotografie, aneddoti, video relativi alla società che nel passato e nel presente ha vissuto e vive piazza Trento e Trieste come luogo privilegiato di incontro e di scambio. Sono state svolte ricerche negli archivi e nelle biblioteche, tantissimo materiale ci è stato inviato dai cittadini. La mostra fotografica e il libro che presenteremo il 27 settembre concludono l’operazione di backup, salvano la memoria” in dispositivi esterni”. Shopping di qualità, cultura, didattica, fotografia; non mancherà l’enogastronomia estense nello stand proposto dal rione Santo Spirito: “Il gruppo – spiega Gabriele Mantovani capo contrada – in occasione del Mercato Europeo presenta ed offre, all’insegna della tradizione dei sapori estensi, “La Sganzega” la locanda del Rione. La Sganzega offrirà piatti a base di Salama da Sugo e Zucca. Gnocchetti e Cappellacci saranno i protagonisti di una cucina semplice, povera ma oggigiorno “ricercata”.

Nella splendida cornice di Piazza Ariostea, all’interno del territorio del Rione, i contradaioli saranno onorati di ospitare turisti, e ferraresi…..affamati nella propria locanda”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi