Dom 2 Mar 2014 - 698 visite
Stampa

Lucrezia Borgia regina del Carnevale Rinascimentale

Tanti turisti e curiosi all'evento organizzato da Comune ed Ente Palio, con un'ospite speciale dalla Corea del Sud

unnamed (10)Il Carnevale Rinascimentale a Ferrara si conferma come uno degli appuntamenti più interessanti fra quelli proposti in regione per l’edizione 2014. Da giovedì grasso ad oggi – domenica 2 marzo – la manifestazione, organizzata dal Comune di Ferrara con l’Ente Palio di Ferrara, ha animato e coinvolto cittadini e tanti turisti, giunti anche da numerose province dell’Italia settentrionale, ma anche dal Lazio, con spettacoli teatrali, iniziative culturali ed artistiche per grandi e piccini, cene, concerti, visite guidate ed eventi rievocativi nel segno del Rinascimento.

Centrale nella suggestiva kermesse carnavalesca, il grande Corteo di figuranti dell’Ente Palio di Ferrara che ieri pomeriggio si è snodato per le vie del centro storico della città emiliana – patrimonio Unesco dell’Umanità – da Palazzo Schifanoia, una delle “Delizie Estensi” che ne arricchiscono il tessuto urbano, fino alla piazza Municipale, sulla quale si affaccia il Palazzo Ducale. Con la sfilata, trecento figuranti delle Contrade del Palio e della Corte Ducale hanno accompagnato la giovane Lucrezia, madrina della manifestazione, alla sua nuova dimora ed hanno recitato, danzato, dato di spada e fatto fuoco per accompagnare gli astanti in una passeggiata nella storia di Ferrara.

unnamed (11)L’edizione 2014 del Carnevale Rinascimentale è stata infatti dedicata all’affascinante figura di Lucrezia Borgia, giunta in città nel febbraio del 1.502 per il suo fidanzamento con Alfonso d’Este, primogenito di Ercole, duca di Ferrara, proprio in occasione dei festeggiamenti del Carnevale.

Antonio Frizzi, in “Memorie per la storia di Ferrara raccolte da Antonio Frizzi con giunte e note del Conte Avvocato Camillo Laderchi (dalle origini al 1796)” edito nel 1848 a Ferrara, racconta che la giovane e bella Lucrezia “Fece tra l’immenso popolo un lungo giro per la città, per la quale tratto s’incontravano archi, statue, simboli, orchestre, rappresentazioni sceniche, fuochi d’artifizio, giuochi, salti, voli sopra le funi, e simili popolari spettacoli. Infine smontò al palazzo di corte, ove per 8 giorni si tennero banchetti, danze, ed altri divertimenti con incredibile sfarzo”. A Ferrara, nell’anno corrente, i festeggiamenti sono durati “solo” quattro giorni, ma gli organizzatori contano di poter puntare a maggiori durate nelle prossime edizioni.

unnamed (12)Il Corteo, composto da 300 persone in abiti rinascimentali, è stato impreziosito da una gradita presenza: una giovane modella coreana, giunta da Seoul, che opportunamente abbigliata ha sfilato con tutto il gruppo: il Carnevale Rinascimentale di Ferrara sarà infatti protagonista di una puntata speciale in una trasmissione di approfondimento della SBS TV, emittente nazionale coreana. “Per noi è motivo di grande orgoglio ospitare fra di noi Nina, questo il nome della esotica figurante – ha commentato il Presidente dell’Ente Palio Alessandro Fortini – perché con il suo splendido sorriso porterà ancora una volta Ferrara e la sua storia a spasso per il mondo”.

“Il Carnevale Rinascimentale a Ferrara si colloca quindi a pieno diritto – commentano gli organizzatori – fra gli eventi culturali ambasciatori della bellezza e della ricchezza del territorio e grazie al successo dell’intera manifestazione, che si concluderà stasera con le visite animate guidate al Castello Estense e al Palazzo Schifanoia, fra le diverse letture ed opportunità che il turismo può dare della città”. Con le manifestazioni del Palio di Ferrara, che verranno presentate ufficialmente sabato 8 marzo, si punta infatti a rendere la rievocazione storica un elemento di forza dell’offerta locale.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi