Dom 17 Nov 2013 - 280 visite
Stampa

Tre big per Civati

Il comitato ferrarese invita Tocci, Lo Giudice e Mattiello

Walter Tocci

Walter Tocci

Il comitato provinciale “Ferrara per Civati” si prepara alle primarie dell’8 dicembre con tre iniziative che inizieranno subito dopo la fine dei congressi nei circoli.

Il primo appuntamento sarà con il senatore Walter Tocci, già vicesindaco di Roma e adesso direttore del “Centro studi e iniziative per la Riforma dello Stato”, che parlerà della vicenda dell’elezione del Presidente della Repubblica e della mancata elezione di Romano Prodi, e spiegherà il perché ha scelto di sostenere la candidatura di Giuseppe Civati a segretario del Pd. L’appuntamento è alle ore 10.30 di domenica 24 novembre presso la Sala Borsa (Corso Ercole D’Este 1); seguirà un aperitivo insieme al senatore.

Le successive iniziative – sempre con sostenitori di Civati – saranno la mattina di sabato 30 novembre con il senatore Sergio Lo Giudice, presidente onorario di Arcigay, che parlerà di diritti civili, e giovedì 5 dicembre con l’on. Davide Mattiello, già responsabile dell’organizzazione territoriale di Libera e adesso presidente della Fondazione Benvenuti in Italia, che parlerà di legalità.

“Invitiamo a questi appuntamenti tutta la cittadinanza – fa sapere Giandomenico Pumilia, referente del Comitato provinciale “Ferrara per Civati” -; pensiamo siano un modo per scoprire e approfondire i contenuti della proposta politica di Civati e un’occasione per un dibattito politico arricchente; invitiamo a partecipare anche gli altri comitati e il segretario provinciale Paolo Calvano, perché siamo convinti che la partecipazione e la condivisione delle esperienze siano alla base della buona politica e vogliamo contribuire a realizzarla nel nostro territorio”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi