Mar 16 Mar 2010 - 751 visite
Stampa

Acido tossico nell’acqua, chiarimenti in consiglio

Enrico Balestra (PD) e Valentino Tavolazzi (PpF), rispettivamente in rappresentanza delle forze di maggioranza e di opposizione, sono i consiglieri eletti come componenti del ‘Comitato di garanzia per l’attività editoriale del Comune’. Il Consiglio comunale, riunito ieri nella residenza municipale, ha inoltre proceduto all’esame e alla votazione su ordini del giorno e delibere degli assessori Massimo Maisto, Roberta Fusari e Chiara Sapigni. Approvato in chiusura un ordine del giorno su “Moratoria cittadina delle pubblicità lesive della dignità delle donne”.

Ma a tener banco all’inizio dell’assise è stata la trattazione urgente di un ordine del giorno in merito ai ‘controlli sul PFOA nell’acqua potabile’. In sintesi, il presidente del gruppo Progetto per Ferrara Valentino Tavolazzi – dopo aver ricevuto informazioni nel merito da parte di Ato – ha chiesto delucidazioni sulla presenza nell’acqua potabile di acido perfluorottanoico,  un “acido tossico, mutageno, cancerogeno, teratogeno, se respirato o bevuto o mangiato col pesce e nella catena alimentare. E’ scaricato a Spinetta Marengo (Alessandria) dalla Solvay – ha spiegato il consigliere -. Dalla Bormida finisce in Tanaro e infine nel Po. A Pontelagoscuro e alla foce del Po il PFOA sarebbe presente in concentrazioni  fino a 200 ng/l.

Contrari si sono espressi i consiglieri Simone Merli (PD), Liliano Cavallari (Io amo Ferrara), Antonio Fortini (PdL). Il consigliere di Ppf, accogliendo anche la proposta del sindaco Tiziano Tagliani di un maggiore approfondimento del tema in commissione, ha ritirato la richiesta.

Con i voti a favore dei gruppi PD, SA, LR, IdV, RCI (contrari Io amo Ferrara; astenuti Lega nord, PdL, PpF) il Consiglio ha approvato l’ordine del giorno presentato dai consiglieri Giannantonio Braghiroli e Ruggero Tosi (PD) in merito al ‘Sostegno alle attività sportive per i giovani atleti’. Dopo l’illustrazione del consigliere Braghiroli sul documento sono intervenuti i consiglieri Enrico Brandani (PdL) e Ruggero Tosi (PD), l’assessore allo Sport Luciano Masieri e il consigliere Liliano Cavallari (Io amo Ferrara).

Con i voti a favore dei gruppi PD, Idv, SA, LR, RCI, PpF (astenuti Lega nord, Ioamo Fe, Pdl) il Consiglio comunale ha approvato l’ordine del giorno “Moratoria cittadina delle pubblicità lesive della dignità delle donne’ (presentato dalla consigliera Annalisa Ferrari-gruppo PD). Dopo l’illustrazione da parte della presentatrice sul documento sono intervenuti i consiglieri Irene Bregola (RCI), Giorgio Sasso Scalabrino (IdV), Liliano Cavallari (IoamoFe), Enzo Durante (LR), Daniele Civolani (SA), Francesca Cavicchi – Lega nord (che ha proposto tre emendamenti al testo – respinti), assessora Deanna Marescotti. Per dichiarazioni di voto sono intervenuti i consiglieri Liliano Cavallari (IoamoFe), Annalisa Ferrari (PD), Valentino Tavolazzi (PpF), Irene Bregola (RCI), Francesca Cavicchi (Lega nord).

Quanto alle delibere esaminate, si è iniziato con la Nomina di componenti del Consiglio comunale nel ‘Comitato di garanzia per attività editoriale del Comune’.

Dopo l’illustrazione del presidente del Consiglio Francesco Colaiacovo il presidente Pd Simone Merli ha proposto come rappresentante di maggioranza il consigliere Enrico Balestra; il presidente PdL Enrico Brandani ha proposto come consigliere di minoranza il presidente del gruppo PpF Valentino Tavolazzi.

I consiglieri Enrico Balestra (PD) per la maggioranza e Valentino Tavolazzi (PpF) per l’opposizione, sono i due rappresentanti del Consiglio comunale eletti a scrutinio segreto dall’assemblea nell’ambito del ‘Comitato di garanzia’ per l’attività editoriale del Comune. Come previsto dal recente “Regolamento dell’attività editoriale di comunicazione e informazione rivolta agli organi di informazione e ai cittadini del Comune di Ferrara” del comitato fanno inoltre parte il sindaco o un suo delegato, il direttore responsabile delle testate giornalistiche e un presidente di Circoscrizione indicato dalla Conferenza dei presidenti di Circoscrizione (Girolamo Calò della Circoscrizione 1).

Il consiglio ha successivamente discusso dell’Approvazione della convenzione tra l’Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna, il Comune di Ferrara ed altri Comuni della Regione per la gestione dei servizi del portale “Comecinema”.

La delibera, approvata all’unanimità, è stata illustrata dall’assessore Massimo Maisto. Sul documento è intervenuto il consigliere Liliano Cavallari (Io amo FE).

Sarà la Videoteca Biblioteca comunale Vigor (aderisce al Polo Unificato Ferrarese e il materiale che possiede è in gran parte presente nel relativo catalogo pubblico con accesso on line) la referente ferrarese del progetto regionale di gestione servizi ‘Comecinema’, portale di ‘comunicazione audiovisiva e cultura in rete’. Il progetto vuole offrire un servizio di reference digitale e favorire la ricerca delle notizie pertinenti il materiale audiovisivo presente nelle banche dati on line regionali, valorizzando il patrimonio multimediale, in particolare cinematografico e le relative risorse conoscitive degli esperti delle videoteche e mediateche degli enti coinvolti. Fino al 2012 gli oneri di gestione del portale saranno a carico dell’Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna mentre rimarranno a carico degli Enti aderenti unicamente le spese relative alle risorse informatiche locali e alla connessione di rete necessaria. !

Si è discusso quindi della Variante al PRG per l’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio e modifica della classifica di aree interessate dalla realizzazione della nuova pista ciclo-pedonale in via Calzolai, da via Pannonio all’ex casello ferrovia. Controdeduzioni e approvazione.

La delibera è stata illustrata dall’assessora Roberta Fusari. Sul documento sono intervenuti il consigliere Simone Merli-PD (che ha proposto una risoluzione a nome dei gruppi PD, Idv, SA, LR, RCI, PdL, Lega nord, PdL che impegna il sindaco e la Giunta “a ritornare in Commissione con il progetto esecutivo definitivo al fine di poter verificare la proposta di messa in sicurezza della strada /attraversamento pedonale che unisce i due lati della pista ciclabile” – approvata ), Liliano Cavallari (Io amoFE), Francesco Levato (PdL), Luca Cimarelli (PdL), Francesco Rendine (PdL). Dopo la replica dell’assessore per dichiarazioni di voto sono intervenuti i consiglieri Luca Cimarelli (PdL), Valentino Tavolazzi (PpF).

La delibera è stata approvata con i voti a favore di PD, Idv, SA, LR, RCI, PdL, Lega nord, PdL; contrari Io amo Ferrara; astenuti Mirko Brancaleoni (Io amo Fe), Francesco Rendine (PdL).

E’ prevista nel piano triennale dei lavori pubblici 2008 /2010 la realizzazione della nuova pista ciclo pedonale in via Calzolai – tratto che collega via Pannonio all’ex casello ferrovia – che completerà il percorso esistente e il collegamento diretto e sicuro degli abitati di Malborghetto di Boara e Francolino con il centro cittadino. Si tratta di un’area pavimentata lunga metri 720 e con una corsia ampia di metri 2,50. Nell’ambito della realizzazione sono previsti la costruzione di un bauletto di separazione della pista dalla sede stradale, un attraversamento di via Calzolai segnalato comprendente un intervento di potenziamento dell’impianto di pubblica illuminazione oltre che dalla segnaletica stradale e la traslazione di un tratto di recinzione privata.

All’esame del consiglio è passata poi l’Approvazione della convenzione tra il Comune di Ferrara, i Comuni di Masi Torello, Voghiera, l’Unione dei Comuni “Terre e Fiumi” (Comuni di Copparo, Berra, Iolanda di Savoia, Tresigallo, Formignana, Ro) e l’Azienda USL di Ferrara per l’esercizio associato delle funzioni tecniche, amministrative e gestionali relative al piano per la salute e il benessere sociale, al governo integrato delle politiche socio sanitarie e alla gestione del Fondo Regionale Non Autosufficienza (FRNA) del Distretto Centro Nord nel biennio 2010/2011.

Sulla delibera, illustrata dall’assessora Chiara Sapigni, sono intervenuti i consiglieri Francesco Levato (PdL), Liliano Cavallari (IoamoFe). Dopo la replica dell’assessora sono intervenuti per dichiarazioni di voto i consiglieri Liliano Cavallari (IoamoFe), Francesco Levato (PdL). La delibera è stata approvata all’unanimità.

Compito della convenzione sarà in particolare quello di assicurare le attività svolte dall’Ufficio di Piano per l’esercizio associato delle funzioni tecniche, amministrative e gestionali. Esso è infatti lo strumento tecnico di ambito distrettuale di supporto ai livelli Istituzionali le cui funzioni sono individuabili in: attività istruttoria di supporto all’elaborazione e valutazione della programmazione in area sociale e socio sanitaria (Piano di Zona distrettuale per la salute e il benessere sociale e Programmi attuativi annuali comprensivi del Piano per le attività per la non autosufficienza); attività istruttoria e di monitoraggio per la definizione di regolamenti distrettuali sull’accesso e la compartecipazione degli utenti alla spesa; attività istruttoria e di monitoraggio per l’accreditamento; azioni di impulso e di supporto alla verifica delle attività attuative della programmazione sociale, socio sanitaria e sanitaria.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi