Sab 12 Ott 2013 - 153 visite
Stampa

Tre giorni di letteratura ambientale

Al museo di Storia Naturale il festival 'Ambientalibri' dal 18 al 20 ottobre

storia naturale internoAl museo di Storia Naturale di Ferrara, dal 18 al 20 ottobre, avrà luogo il festival della letteratura ambientale “Ambientalibri”.

Diversi gli appuntamenti in programma nelle tre giornate di programmazione.

Venerdì 18, dalle 17 alle 19, è prevista una tavola rotonda e presentazioni di testi sulla Greeneconomy. “Scienza al verde”, presentazione e discussione sul capitalismo verde insieme a Giovanni Mazzitelli, fisico dell’Infn di Frascati e presidente dell’associazione Frascati Scienza, e Valerio Rossi Albertini, autore insieme a Mario Tozzi del libro ‘Il futuro dell’energia’ (ed. Ambiente). Dalle 21 alle 23 l’associazione ‘salviamo Wirikuta’ presenta la difficile situazione che stanno vivendo le popolazioni autoctone messicane sottolineando l’importanza della salvaguardia della biodiversità sia naturale che culturale. Presenta e modera il direttore del Museo di Storia Naturale Stefano Mazzotti.

Sabato 19, dalle 10 alle 13, tavola rotonda e presentazioni di testi sul tema dei rifiuti. Modera e presenta la tavola rotonda Nello Trocchia, blogger e giornalista ambientale de “Il
fatto quotidiano” e autore del libro ‘Roma come Napoli’. ‘Corpi di scarto’ di Bucciarelli (ed. Ambiente); ‘Solo fango’ di Narciso (ed. Ambiente); ‘Il rifiuto del Sud’ di Iervolino (De Girolamo editore). Presso l’orto botanico, dalle 15 alle 18 (dedicato a bambini e ragazzi dai 5 ai 14 anni), l’incontro sulle possibilità di avventura anche all’interno degli spazi urbani e su come è fatto il nostro pianeta, per conoscere la natura da piccoli esploratori. Presenta Federica Manzoli docente di metodi di ricerca sociale e analisi dei testi scientifici e ambientali per bambini all’università Bicocca di Milano. Al termine della presentazione visita guidata all’Orto Botanico con il personale dell’Università di Ferrara. Sempre sabato, nella Sala della Musica, alle ore 21.30 letture dal testo teatrale ‘Miles gloriosus’ sull’uranio impoverito di Antonello Taurino (Scienza Express). Presenta Giovanni
Mazzitelli, fisico dell’Infn di Frascati e presidente dell’associazione Frascati Scienza.

Domenica 20 dalle 10 alle 13 presentazione e dibattito sui temi della comunicazione del rischio, del rischio percepito e di come si rielabora un’esperienza come il terremoto vissuto lo scorso anno in Emilia. Presentano e moderano Federica Manzoli e Michele Fabbri (giornalista e componente del circolo Legambiente Ferrara nonchè vicedirettore
master in comunicazione giornalistica scientifica dell’UniFE). ‘Quando la terra trema. Sopravvivenza, emozioni e scienza tra Fukushima e l’Emilia’ di Gambale e Spertino (Scienza Express); ‘Guida alle leggende sul clima che cambia’ di Caserini (ed. Ambiente).

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119

Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi