Lun 31 Dic 2012 - 3957 visite
Stampa

I ‘gialli’ sfidano le coop rosse

Il nuovo mega store cinese Yi Gou, primo in Emilia Romagna, sale alla ribalta della cronaca nazionale

cineseriaIl fatto che siano sbarcati in Emilia Romagna aprendo il loro primo ipermercato proprio a Ferrara (in via Strehler), regno di colossi cooperativi della grande distribuzione, ha portato agli onori della cronaca nazionale il marchio ‘Yi Gou’, una catena di centri commerciali cinesi. Se n’è occupato persino il Corriere della Sera, che ha inserito la notizia addirittura in home page della versione online, il corriere.it

In effetti la sfida è di quelle quantomeno interessanti, proprio perché l’avanzata cinese va a ‘disturbare’ le coop rosse in un territorio in cui  risultano pressoché egemoni. La sola Coop Estense conta infatti a Ferrara due ipermercati e una decina di supermercati, ma tutto questo sembra non aver affatto preoccupato l’iper ‘Yi Gou’, che con 1400 metri quadrati di superficie (2mila se si comprendono i magazzini) e undici giovani addetti tutti rigorosamente cinesi conta di poter fare la sua parte.

Piazzato proprio a due passi dal Bennet e dal Mediaworld, il mega store, come ha dichiarato il responsabile Chen Jin al Corriere, intende “sfruttarne la scia in termini di clientela. Puntando su un assortimento vasto di prodotti non solo cinesi e su prezzi alquanto bassi che difficilmente superano i 30 euro. L’unico settore non compreso è quello dell’alimentazione, ma per il resto si trova quasi di tutto. E lo si trova dalle 9 alle 20, senza giorno di chiusura. Coop Estense, come riferisce il Corriere, fa attenzione a questo nuovo fenomeno anche se al momento non hanno notato ripercussioni, consapevoli che è ancora presto per fare valutazioni. Tutto dipenderà, come sempre, dal grado di apprezzamento del cliente. Di certo però lo ‘Yi Go’ ha raggiunto un primo obiettivo, quello cioè di far parlare di sé.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa