Ven 13 Lug 2012 - 280 visite
Stampa

Forse ferraresi i rapinatori di un portavalori a Rovigo

Circa 600 mila euro il bottino di tre malviventi ricercati anche nella nostra città

E’ stata probabilmente rubata a Ferrara l’Alfa 147 con a quale sono fuggiti i banditi, in tutto tre, che hanno rapinato un potavalori nel centro di Rovigo.

Sarebbe di circa 600mila euro il bottino dei malviventi, che sotto la minaccia di una bomba si sono fatti consegnare il furgone portavalori dagli operatori della vigilanza nei pressi della filiale di Rovigo della RovigoBanca, in corso del Popolo.

Dopo il colpo i malviventi sarebbero dunque fuggiti a bordo dell’Alfa che si pensa possa essere stata rubata a Ferrara. Le ricerche dei rapinatori vanno dunque anche in questa direzione.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi