Sab 2 Giu 2012 - 170 visite
Stampa

“Este Viva”: un filmato sul palio moderno

Prorogata la mostra alla Porta degli angeli, venerdì la proiezione del 1933

Per recuperare i giorni di sospensione dovuti al terremoto, la mostra “Il Palio Moderno alla Porta degli Angeli” curata dall’associazione Arch’è e dell’Ente Palio, in collaborazione con la Rta Progetto Porta degli Angeli e Circoscrizione 1 –  Comune di Ferrara,  è stata prorogata al 7 giugno. Orario di apertura:  tutti i giorni dalle ore 10.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 19.

Domenica 3 giugno,  alle ore 21, nella corte antistante  la Porta degli Angeli, in Rampari di Belfiore 1, all’interno in caso di pioggia,   verrà proiettato il filmato “Este Viva. Il Palio di San Giorgio”, girato nel 1933 a Ferrara in occasione della prima edizione del palio moderno.

Pietro Sturla Avogadri, figlio di Antonio Sturla, parlerà del documentario, e Sara Accorsi, autrice del libro  “Nives Comas Casati. L’eletta Signora” – pubblicato da Cirelli & Zanirato nel 2010 – delineerà la figura della poliedrica Nives Casati.

Operatore del documentario che è stato sottoposto di recente ad un accurato restauro è  Antonio Sturla, tecnico aero-foto-cinematografico, come lui stesso si definiva,  e pioniere del cinema ferrarese, mentre  la regia è  di Nives  Casati che aveva  curato la coreografia e  disegnato i costumi del palio.

Il filmato, che era stato particolarmente gradito dai ferraresi delusi dalle infelici riprese della manifestazione  dell’Istituto Luce,  verrà utilizzato dal Comune di Ferrara per  pubblicizzare la seconda edizione dei giochi del 1934;  il Podestà Renzo Ravenna, infatti, per attirare a Ferrara pubblico, anche dalle città vicine,  aveva  commissionato  a Sturla  la riproduzione di  quattro copie sonore e parlate del film,  che  verrà proiettato  al cinema Apollo di  Ferrara il 7 marzo del ’34,  ma anche  distribuito dalla Milesi Film nelle maggiori città dell’Emilia- Romagna, della Lombardia, del Veneto e della Toscana, regioni da cui era possibile raggiungere la città estense anche utilizzando le linee ferroviarie.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi