Sab 5 Mag 2012 - 429 visite
Stampa

Cona, quale guadagno?

Nel TG di una TV ferrarese, alcune sere fa ho sentito le interviste ad alcune persone che domenica erano presenti a Cona per la visita al nuovo ospedale S. Anna.

In particolare ho sentito dire che “i cittadini ferraresi avranno solo da guadagnare da questa nuova struttura ospedaliera”. Ho provato a capire cosa hanno da guadagnare, ma NON ho trovato riscontro rispetto a tale affermazione, perché:

  • 500 milioni di euro spesi fin’ora per questo ospedale NON mi pare siano un guadagno per i ferraresi;
  • La locazione dell’ospedale, che si chiama proprio “valle della morte” è su un terreno stagnante e paludoso. Le pompe acqua in funzione per mantenere l’ospedale all’asciutto NON mi pare siano un guadagno per i ferraresi;
  • L’ospedale S. Anna di Corso Giovecca NON ha da pagare  alcun canone di locazione. L’ospedale di Cona costa € 1.500.000 di affitto/anno   + adeguamenti ISTAT, per almeno 25 anni . NON mi pare sia un guadagno per i ferraresi;
  • Spostare giornalmente la massa di Ferraresi a Cona, NON mi pare sia un guadagno per i Ferraresi;
  • La maggior parte dei tragitti oggi rimane all’interno di Ferrara e molti Ferraresi usano la bicicletta per andare in Corso Giovecca. Domani per andare a Cona non sarà possibile se non in auto, con aumento di inquinamento dovuto ai mezzi di trasporto . NON mi pare sia un guadagno per i Ferraresi;
  • La mancanza di un pronto soccorso in una città come Ferrara NON mi pare sia un guadagno per i Ferraresi;
  • La metropolitana di superficie promessa da anni è ancora incompiuta. NON mi pare sia un guadagno per i Ferraresi;
  • La stazione della metropolitana di superficie è posizionata a circa 130 m dall’entrata dell’ospedale di Cona. I Ferraresi con problemi motori che arriveranno lì, magari anche con condizioni di tempo avverse, come percorreranno  i 130 m per entrare in ospedale?  NON mi pare sia un guadagno per i Ferraresi;
  • L’ospedale di Cona in costruzione da 20 anni, è stato costruito su un progetto vecchio e non è aggiornato alle attuali norme sul risparmio energetico. Questo porterà ad un notevole dispendio di soldi pubblici per mantenere temperature adeguate ai malati presenti in ospedale. NON mi pare sia un guadagno per i Ferraresi;

Potrei continuare con la lista, ma mi fermo qui.

Mi auguro vivamente che il servizio fornito a chi ne avrà bisogno sia veramente di eccellenza, ma anche qui ho seri dubbi visto come sono andate le cose fin’ora.

Spero di sbagliarmi.

Con rispetto,

Sergio Peretti

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. <a target="_blank" href="https://www.iubenda.com/privacy-policy/34911805">Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy</a>.

Chiudi