Dom 2 Ott 2011 - 133 visite
Stampa

Colpo mediatico per il futurismo ferrarese

Roby Guerra e compagni cureranno il laboratorio di letteratura dei transumanisti

Colpo mediatico per Roby Guerra e il futurismo ferrarese e sempre anche con la sinergia del celebre Graziano Cecchini, l’artista della Fontana Rossa di Trevi e altri blitz neofuturisti. Già da tempo nel giro prestigioso dei cosiddetti futurologi transumanisti Ait (Associazione Italiana Transumanisti) di Riccardo Campa, sezione italiana d Humanity Plus (sedi in GB e Usa) che vanta tra i ricercatori scienziati come Aubrey de Grey e Raymond Kurzweil, artisti elettronici quali Natasha Vita More e lo stesso Bruce Sterling, padre del cyberpunk), ora Guerra (Coordinatore), gli stessi Maurizio Ganzaroli (scrittore di fantascienza e blogger artista multimediale) e Filippo Landini (scrittore cyberpunk e videomaker), tutti ferraresi,  curano uno dei laboratori italiani del movimento stesso. Il LLF, Laboratorio di Letteratura Futurista.

E tra le attività del laboratorio – come si legge nel sito AIT,   sono segnalati i blog curati dai futuristi ferraresi . Ovvero: “……Il laboratorio si avvale on line di diversi siti blog, operativi a partire dal 2008; Scienza e Futuro,Transfuturismo, FTM Azione Futurista; le webzine FuturismoSpace 2009 e Sands From Mars, l’editing eBook Futurist Editions, il giornale sito blog online Asino Rosso, i canali video You Tube Futurguerra, Graziano Cecchini RossoTrevi, Maurizio Ganzaroli. In particolare, il LLF, accanto alla ricerca sperimentale, concentra la propria azione on/off line, in chiave pop elettronica contemporanea, multimediale, futuristica sociale, tra estetica (neo) futurista e transumanista”.

Un nuovo link nazionale d’avanguardia pura per Ferrara città d’arte, frutto esclusivo dell’azione di liberi artisti ferraresi, senza alcuna mediazione istituzionale, dato significativo e sul quale riflettere.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa