Dom 11 Set 2011 - 157 visite
Stampa

Sclerosi multipla, ancora conferme sulle anomalie venose delle giugulari

E’ stato pubblicato sul numero dell’8 settembre della prestigiosa rivista Phlebology un nuovo studio condotto da un team di chirurghi vascolari dell’Università di Belgrado (Serbia) intitolato “Anomalie morfologiche ed emodinamiche nelle vene giugulari dei pazienti con sclerosi multipla”.

Di recente oltre alla ben nota teoria autoimmune è emersa una nuova teoria aggiuntiva che spiega l’eziologia della sclerosi multipla, sulla base di aree multiple di stenosi e di diversi livelli di ostruzione delle vene giugulari interne e della vena azygos, una condizione nota come “insufficienza venosa cronica cerebro spinale”.

Lo scopo di questo studio era di valutare la morfologia delle vene giugulari e le caratteristiche emodinamiche nei pazienti con sclerosi multipla, confrontarne i dati con un gruppo di individui sani e di valutare la prevalenza di anomalie del flusso venoso in entrambi i gruppi. Sono stati inclusi nello studio 64 pazienti con sclerosi multipla clinicalmente definita e 37 individui sani.

Al termine dello studio, secondo gli autori, i pazienti affetti da sclerosi multipla hanno dimostrato maggiori cambiamenti morfologici ed anomalie emodinamiche rispetto agli individui sani che non sono affetti da sclerosi multipla. Questi risultati possono essere ben dimostrati dall’esame ecocolordoppler, non invasivo ed economico.

Alessandro Rasman

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi