Ven 9 Giu 2023 - 407 visite
Stampa

Libri su Giacomo Matteotti

Giacomo Matteotti è stato una figura di rilievo nel panorama politico italiano, riconosciuto come un grande socialista riformista. Il suo contributo politico si è distinto per la difesa dei valori democratici e la lotta contro il regime fascista. A Ferrara, città marcatamente fascista durante quel periodo, Matteotti ha svolto un ruolo significativo, affiancato da altri importanti personaggi socialisti e riformisti come Alda Costa, Girolamo Savonuzzi, Francesco Baraldi e Gaetano Zirardini.

Matteotti ha sostenuto la causa della libertà e della giustizia sociale. Grazie al suo impegno politico, alla sua eloquenza e alla sua intelligenza, ha contribuito a creare un forte movimento socialista a Ferrara e provincia (prima come deputato eletto nelle elezioni politiche del 1919 nel collegio Ferrara-Rovigo e poi come segretario della Camera del Lavoro locale, incarico assunto dopo i tragici fatti dell’eccidio del Castello estense del 20 dicembre 1920).

Matteotti nel ferrarese, non era da solo nella sua lotta, insieme a lui, c’erano altri socialisti riformisti come la maestra Alda Costa, una figura di spicco nel movimento delle donne e una fervente sostenitrice dei diritti civili, Girolamo Savonuzzi, Francesco Baraldi e Gaetano Zirardini ed anche tanti cittadini comuni che si sono uniti per difendere i principi di democrazia e di uguaglianza. Questi uomini e donne coraggiosi hanno affrontato la sfida di opporsi al regime fascista, organizzando incontri, manifestazioni e attività politiche che cercavano di contrastare l’oppressione fascista e promuovere un’alternativa politica basata sui principi socialisti e riformisti.

A Ferrara, la memoria di Giacomo Matteotti è ancora oggi viva e viene onorata dagli abitanti che passeggiano lungo la galleria a lui dedicata nella centralissima piazza della città. Questo riconoscimento simbolico si trova a pochi metri dal Corso Martiri, luogo in cui gli squadristi fascisti si davano appuntamento per le loro “spedizioni punitive”.

Chi ha voluto dedicargli la Galleria voleva sottolineare il coraggio e l’eroismo di Matteotti nel denunciare le violenze fasciste e nel difendere i valori democratici.

Per i socialisti ferraresi, Giacomo Matteotti è una figura estremamente importante, un faro che illumina il cammino verso la libertà e la giustizia sociale. La sua lotta e il suo sacrificio rappresentano un punto di riferimento costante per coloro che credono nell’importanza della democrazia e nel rispetto dei diritti umani.

Innumerevoli sono i libri scritti sull’attività di Matteotti, che testimoniano la sua importanza storica e politica.

Come socialisti ferraresi, desideriamo consigliare alcune opere che contribuiscono a preservare la memoria di Giacomo Matteotti, tra queste, vale la pena menzionare l’opera completa del prof. Stefano Caretti, noto studioso e figlio dell’illustre critico letterario ferrarese Lanfranco Caretti, che fu compagno di banco di Bassani. Questi scritti rappresentano un importante punto di riferimento per comprendere l’operato di Matteotti, offrendo un’analisi approfondita dei suoi ideali politici e del suo impegno per la democrazia.

Inoltre, è da evidenziare anche il romanzo storico di recente uscita di Riccardo Nencini, “Solo” che si distingue per la sua meticolosità nella narrazione della vita e delle azioni politiche di Matteotti. Questo romanzo offre una rappresentazione accurata e dettagliata, consentendo ai lettori di immergersi nei tragici eventi che hanno caratterizzato la lotta di Matteotti contro il regime fascista. Il libro di Nencini si configura pertanto come una risorsa preziosa per comprendere appieno l’importanza storica e politica di Matteotti, ed anche per tramandare il suo messaggio alle generazioni future.

Attraverso queste libri, la memoria di Giacomo Matteotti viene custodita e condivisa all’interno della comunità ferrarese e al di là di essa. Come socialisti ferraresi, siamo fieri di poter fare riferimento a questi contributi che offrono una visione approfondita della figura di Matteotti e del suo significato all’interno della storia politica italiana.

 

Paolo Rossi e Davide Stabellini, P.S.I. di Ferrara

Associazione Socialista Liberale di Ferrara

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa