Fiscaglia
20 Giugno 2024
Per la morte del 38enne Matteo Astrologo, la Procura di Ferrara indaga per omicidio colposo contro ignoti. Oggi l'autopsia

Prima la febbre alta, poi la morte. Aperta un’inchiesta in Procura

di Davide Soattin | 2 min

Leggi anche

Imbarcazione da diporto a fuoco tra Portogaribaldi e Lido degli Estensi

Un'imbarcazione tra Portogaribaldi e il Lido degli Estensi è andata fuoco proprio all'imboccatura del porto canale intorno alle 10 di questa mattina, domenica 14 luglio. Molti bagnanti da tutto il litorale hanno visto il fumo alzarsi mentre le operazioni di spegnimento delle fiamme sono state condotte dalla Guardia Costiere e dai Vigili del Fuoco

Bonaccini firma le dimissioni. Irene Priolo ne assume le funzioni

Questa mattina il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, ha firmato la lettera di dimissioni e le ha comunicate alla presidente dell’Assemblea Legislativa, Emma Petitti. Decade anche la giunta e viene sciolta l'assemblea legislativa che rimangono in carica per gli affari ordinari fino alle elezioni

Salvataggio Tecopress. Assunzioni per cinquanta operai

Prosegue il percorso di salvataggio e rilancio della Tecopress di Dosso di Sant'Agostino: il 5 luglio scorso è nata formalmente SirTec, la NewCo di Sira Industrie della famiglia Gruppioni, che ha confermato il via libera all'operazione

“Prima una forte frenata, poi il botto e le fiamme”

"Ho sentito prima una frenata importante e poi un grande botto". Sono circa le 23 di domenica 7 luglio quando Paolo Bertelli, titolare del gastropub Il Covo di via Picelli, esce dal suo locale e corre a prestare i primi soccorsi agli automobilisti coinvolti nello spaventoso incidente mortale avvenuto lungo via Padova, in cui ha perso la vita la 46enne ferrarese Anna Lisa Chiossi.

Ilaria Cucchi: “Sessisti e ipocriti. Il doppio becero volto della Lega di Ferrara”

"Ci sono frasi che sono come schiaffi". Lo scrive nei manifesti contro la violenza di genere la Regione Emilia Romagna in un cartello rosso sotto la scritta putt*na. Lo scrive anche Ilaria Cucchi in un post nel quale racconta di aver ricevuto uno di questi schiaffi, uno schiaffo "forte e squallido" che le è arrivato "dal sindaco di Ferrara, Alan Fabbri

Migliarino. Per la scomparsa improvvisa di Matteo Astrologo, 38enne di Migliarino, morto nella nottata tra sabato 8 e domenica 9 giugno, la Procura di Ferrara ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo contro ignoti, dopo la querela sporta ai carabinieri da parte del padre della vittima.

Il giovane manager di Romagna Giochi aveva iniziato ad accusare una febbre strana alta e persistente con vomito nella giornata di venerdì 7 giugno, mentre si trovava nella sua casa di Migliaro, insieme alla compagna Marta e alla figlia Celeste di quattro anni.

Aveva provato a curarsi prendendo Tachipirina e Plasil ma, il giorno seguente, il quadro clinico non ne aveva trovato benefici. I familiari avevano così chiamato la guardia medica che gli aveva prescritto compresse di Brufen, nel tentativo di abbassare quella febbre che durava ormai da ventiquattro ore.

Nella serata di sabato 8 giugno, però, l’inaspettato abbassamento della temperatura con contemporaneo subentro dei primi sintomi di carenza di ossigeno e cianosi, avevano spinto la compagna ad allertare il 118 in una disperata corsa contro il tempo per salvargli la vita.

Purtroppo però l’ambulanza era arrivata all’ospedale del Delta di Lagosanto quando era già troppo tardi e, nonostante ogni tentativo di salvargli la vita, i sanitari non avevano potuto fare altro che constatarne il decesso.

Ora, per fare chiarezza su quanto accaduto, il pm Stefano Longhi ha disposto l’autopsia sul corpo del 38enne, bloccando le operazioni di cremazione del feretro che dallo scorso 14 giugno, dopo il funerale, è custodito nel Giardino della Cremazione di Copparo.

Del resto, Astrologo non soffriva di particolari patologie e, prima di quel malore letale, non aveva avuto altri problemi.

Gli accertamenti autoptici inizieranno questo pomeriggio (20 giugno) e a svolgerli sarà il medico legale Donatella Fedeli di Bologna, a cui la Procura di Ferrara ha conferito l’incarico. Contestualmente anche la famiglia nominerà un suo consulente.

Ad assistere i familiari di ‘Astro’ – questo il soprannome con cui lo chiamavano amici e conoscenti – è l’avvocato Paolo Scaglianti, che ringrazia l’autorità giudiziaria e le forze dell’ordine: “A nome della famiglia vogliamo dire grazie al dottor Longhi per la grandissima disponibilità e sensibilità mostrata, oltre che ai carabinieri, che sin da subito ci sono stati molto vicini e ci hanno aiutato”.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com