Cronaca
18 Giugno 2024
La misura cautelare è stata disposta dall'Autorità Giudiziaria nei confronti di un uomo dopo l'attività investigativa della Squadra Mobile coordinata dalla Procura

Molesta una ragazza. Deve mantenere una distanza di 500m e divieto di dimora nel comune

di Redazione | 1 min

Leggi anche

L’Emilia-Romagna è la Regione che cresce di più in Italia

Dal 2014 a oggi l’Emilia-Romagna è la Regione che cresce di più in Italia. Sia dal punto di vista economico, sia da quello sociale, registrando dati che la collocano sopra la media nazionale e ai livelli delle regioni europee più avanzate

Prima seduta ‘operativa’ del Consiglio, focus sulle commissioni

È in programma oggi, lunedì 15 luglio, alle 15, la prima seduta 'operativa' del nuovo consiglio comunale, dopo la 'passerella' dello scorso 28 giugno quando, in Darsena, la nuova giunta giurò, dando ufficialmente il via al secondo mandato del sindaco Alan Fabbri

Trasporti. Sciopero nazionale per giovedì 18 luglio

Le segreterie territoriali di Bologna e Ferrara delle organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uil-Uilt, Faisa-Cisal, Ugl-Fna hanno comunicato l’adesione allo sciopero nazionale di quattro ore di tutte le lavoratrici e lavoratori dipendenti delle imprese cui si applica il Ccnl Autoferrotranvieri Internavigatori (Mobilità Tpl) proclamato dalle segreterie nazionali degli stessi sindacati per giovedì 18 luglio

Emilia Romagna, Veneto e Friuli unite contro la mucillagine

Di fronte alla presenza di mucillagini a largo della costa, la Regione Emilia-Romagna, d’accordo con Veneto e Friuli Venezia-Giulia, ha deciso di inviare nei prossimi giorni al Ministero dell’Agricoltura una serie di proposte per il settore della pesca

Una serie di azioni moleste verso una compagna di studi comportano una misura cautelare, disposta dall’Autorità Giudiziaria, che impone all’indagato di non potersi avvicinare ai luoghi frequentati dalla persona offesa, di mantenersi a una distanza non inferiore ai 500 metri, di non comunicare con la stessa e il divieto di dimora nel comune di Ferrara.

La misura è stata eseguita dalla Polizia di Stato dopo essere stata emessa dal Gip presso il Tribunale di Ferrara nei confronti di un cittadino italiano indagato per atti persecutori.

Un provvedimento che viene a seguito di un’attività investigativa svolta dalla Squadra Mobile di Ferrara e coordinata dalla locale Procura della Repubblica, partita dalla denuncia-querela con la quale la vittima ha evidenziato una serie di azioni moleste da parte di un suo compagno di studi. Azioni che proseguivano fin dai primi mesi del 2023 e che le avevano provocato un perdurante stato d’ansia e di paura causato da un fondato timore per la propria incolumità che l’aveva costretta a modificare le proprie abitudini di vita. 

L’uomo, in particolare, pare abbia inviato alla giovane donna numerosi messaggi, messaggi whatsapp e email dal contenuto ossessivo e farneticante, chiedendole insistentemente di uscire con lui nonostante i rifiuti di quest’ultima, costretta a bloccarlo.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com