Attualità
17 Giugno 2024
L'organizzatore Erzen Sejdini: "Un processo di integrazione iniziato negli anni 90 e che continua tutt'ora grazie ad un lavoro rispettoso e continuo di entrambe le parti"

Italia-Albania: partita ufficiale a Dortmund e amichevole simbolica a Ferrara

di Redazione | 2 min

Leggi anche

Giuliana Fabbri nuova direttrice sanitaria dell’Ausl di Ferrara

Giuliana Fabbri è stata nominata direttrice sanitaria dell’Azienda Usl di Ferrara in sostituzione di Emanuele Ciotti che dal primo agosto prenderà servizio come direttore sanitario della Città della Salute di Torino. La dottoressa Fabbri manterrà ad interim il ruolo di subcommissaria sanitaria dell’Azienda ospedaliero universitaria di Ferrara

Sanità. Fondazione Gimbe: “Emilia Romagna la migliore in Italia”

Quando si tratta di offrire ai cittadini le prestazioni sanitarie essenziali, siano esse gratuite o prevedano il pagamento di un ticket, l’Emilia-Romagna è la migliore regione d’Italia. Si conferma infatti prima seguita da Veneto, Toscana, Lombardia e Provincia Autonoma di Trento

Se a Dortmund è andata in scena la partita dell’Europeo vinta 2 a 1 dall’Italia contro l’Albania, a Ferrara ne va in scena una più simbolica al tennis club di via Porta Catena. Una partita di calcetto tra una rappresentanza della comunità albanese e una italiana. Subito dopo la partita circa 50 persone si sono trasferite al centro sociale Acquedotto in corso Isonzo, dove italiani e albanesi, hanno cenato e guardato insieme la partita.

L’organizzatore, Erzen Sejdini, commenta soddisfatto: “È stata una bella iniziativa che sottolinea il legame tra i nostri paesi. Un processo di integrazione iniziato negli anni 90 e che continua tutt’ora grazie ad un lavoro rispettoso e continuo di entrambe le parti. Non è mai banale ribadirlo ma sono sempre più convinto che l’incontro delle diverse culture non possa che arricchire umanamente ancora di più la nostra città.”

Presente all’evento anche il neo eletto consigliere comunale Matteo Proto, che commenta: “Complimenti a chi ha organizzato la serata, palese dimostrazione che sentimenti di paura o diffidenza rispetto al fenomeno migratorio sono spesso solo frutto di infondati pregiudizi e causano più problemi che soluzioni”.

“La comunità albanese – continua Sejdini – è una delle più numerose in provincia, quasi 4000 persone: un dato che riflette un’integrazione esemplare e che non può che giovare al territorio non solo dal punto di vista economico e professionale ma anche dal punto di vista demografico”; il giardino era infatti pieno di bambini intenti a giocare fra loro mentre le mamme e i papà guardavano la partita.

“Eventi come questo – conclude – hanno la finalità di unire ancora di più, tanto da rendere indifferente e indistinguibile la provenienza delle persone presenti, la cui attenzione si è rivolta solo al piacere della compagnia e a tifare insieme”.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com